Incidenti stradali

Ivan, Selene, Luigi. Dolore e sconcerto per la morte dei tre 40enni di Villa Mimose

La notizia del gravissimo incidente e della morte delle tre persone ha suscitato sconforto in una vasta comunità come quella legata alle strutture per disabilità di cui è ricco il territorio aretino, dove tutti si conoscono

Ivan Osmeri, Selene Foschi, Luigi Romano. Sono i nomi dei tre 40enni rimasti uccisi nel terribile incidente stradale che si è verificato ieri sera alla Fratta di Cortona. 

Il pulmino nel quale si trovavano, per cause in corso di accertamento, è uscito fuori strada, andando a schiantarsi tra due alberi e rimanendo incastrato sospeso sopra la scarpata. Due di loro hanno perso la vita sul posto, mentre un terzo è morto poco dopo mentre i sanitari hanno tentato di salvarlo trasportandolo in ospedale. 

La tragedia, i soccorsi sotto la pioggia, tre feriti a Siena

Sei le ambulanze che si sono portate sul posto, visto che a causa della pioggia e del vento l'elisoccorso Pegaso non ha potuto alzarsi in volo. Tre feriti più gravi sono stati portati via terra all'ospedale senese delle Scotte e due di loro si trovano da questa notte ricoverati nel reparto di terapia intensiva.

Un altro ferito è invece ricoverato in condizioni meno gravi all'ospedale San Donato di Arezzo.

Il dramma del pulmino fuori strada: tre 40enni morti. Aperta un'inchiesta

Ivan Osmeri di 45 anni, era di Passignano sul Trasimeno ma viveva nella struttura per disabilità psichiche di Villa Mimose che si trova in località Ferretto nel Comune di Cortona. Accanto a lui hanno perso la vita la 43enne Selene Foschi di Livorno e Luigi Romano originario di Napoli di 45 anni. 

I carabinieri, guidati dal comandante della compagnia di Cortona Monica Dallari, hanno recuperato tutti gli elementi utili alla ricostruzione dell'incidente e un'inchiesta è stata aperta affidata al sostituto procuratore Marco Dioni.

Il pulmino procedeva proprio per tornare alla struttura, dopo essere ripartito da Sinalunga dove il gruppo era stato fino al tardo pomeriggio.

La notizia del gravissimo incidente e della morte delle tre persone ha suscitato sconforto in una vasta comunità come quella legata alle strutture per disabilità di cui è ricco il territorio aretino, dove tutti si conoscono. Anche Ivan, Selene e Luigi erano molto conosciuti, alcuni di loro avevano partecipato a eventi Special Olympics, a spettacoli teatrali e a tante attività sportivi e di inclusione sociale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ivan, Selene, Luigi. Dolore e sconcerto per la morte dei tre 40enni di Villa Mimose

ArezzoNotizie è in caricamento