Due incidenti stradali: dopo le indagini scattano le denunce per lesioni personali colpose

L'appello dei carabinieri è di usare la massima prudenza evitando categoricamente l’uso di smartphone e commisurando la velocità alla particolare conformazione delle strade sia urbane che esterne ai centri abitati

Due incidenti stradali avvenuti a Bibbiena e due scrupolse indagini da parte dei carabinieri. Così sono scattate due denunce per lesioni personali colpose nei confronti di coloro che avevano provocato l'investimento.

Nel primo caso il fatto risale al 23 settembre scorso quando nel centro di Poppi due ragazzini di 8 anni erano stati investiti mentre si trovavano in sella ad una bicicletta e su un monopattino

In quella circostanza uno dei due, che guidava una mountain bike, venne elitrasportato al “Meyer” di Firenze per una grave frattura alla gamba. La prognosi a suo carico, decisamente seria, di 60 giorni salvo complicazioni. L’attività di accertamento dei Carabinieri della Stazione di Pratovecchio Stia ha permesso di ricostruire la sequenza degli eventi e stabilire la responsabilità dell’investitore, un 28enne del posto, autore di una condotta di guida non proprio prudente, ma di fatto, fortunatamente, negativo sia all’alcooltest che agli esami tossicologici. A suo carico però è partita una denuncia a piede libero per le lesioni a seguito di sinistro stradale. 

Nel secondo, analogo, caso, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Bibbiena, hanno denunciato un 31enne del posto che lo scorso 5 novembre ha provocato un incidente in centro a Bibbiena. Due veicoli, entrambi Volkswagen Polo si scontrarono. Nello schianto la donna di 48 anni di Bibbiena ha riportato lesioni guaribili in 40 giorni salvo complicazioni, per un serio trauma agli arti inferiori, senza, fortunatamente, ulteriori e più gravi conseguenze. Anche in questo caso, l’attività accertativa condotta dai Carabinieri ha messo in luce una condotta di guida quantomeno imprudente da parte del 31enne, risultato comunque negativo sia all’alcooltest che agli esami tossicologici.

L'appello da parte dei Carabinieri della Compagnia di Bibbiena è quello di usare la massima attenzione alla guida, evitando categoricamente l’uso di smartphone e commisurando la velocità alla particolare conformazione delle strade sia urbane che esterne ai centri abitati.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Coronavirus, sei nuovi casi nell'Aretino. Contagiati 19enni di ritorno da una vacanza all'estero

  • I 15 borghi fantasma della Toscana che dovreste visitare

  • Muore in moto a 51 anni: dramma alle porte della provincia di Arezzo. Era in viaggio col figlio

  • Pioggia di bonus in arrivo: sconti sulle cene al ristorante, scarpe, vestiti e arredi

  • Miss Toscana a 17 anni, il teatro Petrarca, gli affetti. Anna Safroncik: "Vi racconto la mia Arezzo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento