Domenica, 20 Giugno 2021
Incidenti stradali

Schianto a Terranuova, morto a 21 anni Gianmarco Brandini. L'amore per il calcio e il ricordo della Bucinese

Il giovane ha perso la vita in un incidente che ha coinvolto in tutto tre vetture. Le indagini sulla presenza di una quarta auto

Gianmarco Brandini (foto pagina Facebook Polisportiva Bucinese)

“Nel mio cuore e in quello dei tifosi della Bucinese c'è un ricordo indelebile. Quello di un gol segnato al debutto in prima squadra, e di quella corsa, incontenibile, su tutto il campo da gioco, per celebrare quella rete che per lui, cresciuto nella nostra società, aveva tutto il sapore della vittoria”.
A quella corsa, che esprimeva una gioia immensa, oggi hanno ripensato in tanti - come ha raccontato commosso il dirigente Andrea Tata - ricordando Gianmarco Brandini, il 21enne di Penna (frazione di Terranuova Bracciolini) che questa notte ha perso la vita in un terribile incidente stradale. Non erano ancora le 23 quando la sua auto si è schiantata contro altre due vetture lungo la Sp 5. Un impatto violentissimo che non gli ha lasciato scampo. Nonostante i soccorsi e la corsa disperata all'ospedale della Gruccia, per il giovane non c'è stato nulla da fare. E' morto nel cuore della notte, per le gravissime lesioni riportate. 
Altre tre persone sono rimaste ferite nell'incidente, si tratta di due ragazzi di 30 e 23 anni e di una ragazza di 32, tutti residenti in Valdarno e tutti trasferiti alla Gruccia. 

L'incidente

Stando alle prime ricostruzioni l'auto del giovane avrebbe invaso – per motivi ancora da accertare – la corsia opposta, dove stavano sopraggiungendo altri due veicoli. I militari stanno analizzando i filmati delle telecamere della zona per accertare che non ci sia una quarta vettura coinvolta: secondo alcuni testimoni, infatti, un'altra auto sarebbe stata vista lungo la strada, ma non è chiaro se ci sia davvero qualche nesso di causalità tra la presenza di questo veicolo nella carreggiata e l'incidente. 
I filmati potrebbero anche chiarire il perché l'auto sia finita nella corsia opposta. 

Nel frattempo tutte le persone coinvolte sono state sottoposte all'alcoltest.

Come sempre accade per gli incidenti più gravi, la procura di Arezzo ha aperto un fascicolo: un atto dovuto per fare chiarezza sulle cause della tragedia. L'ipotesi di reato che si configura è quella di omicidio stradali. I mezzi sono stati sequestrati e la salma del magistrato. In base ai riscontri che emergeranno dagli accertamenti che verranno svolti tra oggi e domani, la pm Chiara Pistolesi valuterà se sarà necessario anche un accertamento autoptico.  

Commozione in Valdarno

La notizia della morte di Brandini si è diffusa questa mattina, creando sgomento e commozione in Valdarno. 
Il giovane era molto conosciuto nell'ambiente calcistico: era cresciuto nelle fila della Bucinese, indossando dapprima la maglia degli Allievi, poi degli Juniores e due campionati fa è approdato in prima squadra. 
“Indossava la maglia numero 3, era un esterno sinistro” raccontano i dirigenti della Bucinese che lo ricordano ragazzino. I suoi ex compagni di squadra, con i quali è cresciuto, sono rimasti sconcertati e hanno già deciso di salutarlo a modo loro: firmando tutti una maglia con il numero tre che lo accompagnerà nel suo ultimo viaggio. 

Lo scorso anno era passato, in prestito, alla Fulgor Castelfranco. "Purtroppo - spiega Mauro Mannelli - non abbiamo neanche avuto modo di conoscerci bene. Dopo la preparazione atletica abbiamo giocato due partite e il campionato si è interrotto. Ma in quel poco tempo Gianmarco si era inserito benissimo nel gruppo: era allegro e aveva una gran voglia di vivere, come è giusto che sia alla sua età. Siamo vicini alla famiglia, la perdita di un figlio così giovane lascia un vuoto immenso". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schianto a Terranuova, morto a 21 anni Gianmarco Brandini. L'amore per il calcio e il ricordo della Bucinese

ArezzoNotizie è in caricamento