Incidenti stradali

Il dramma del pulmino fuori strada: tre 40enni morti. Aperta un'inchiesta

L'incidente nella serata di ieri in località La Fratta: un van per trasporto disabili ha sbattuto contro un albero ed è finito in fossetta. Deceduti tre pazienti psichiatrici e cinque feriti. Al volante una donna di 40 anni

Un van per il trasporto disabili sventrato. Immobile tra due fusti d'albero a bordo carreggiata, col muso infilato nel fossato. Le lamiere accartocciate del mezzo raccontano un impatto tremendo dopo la sbandata e l'uscita di strada. Tre morti e cinque feriti, di cui due particolarmente gravi. Il terribile incidente si è verificato nella serata di ieri alla Fratta: ha spezzato la vita di due 45enne e una 43enne. Erano tre dei passeggeri a bordo del pulmino attrezzato per il trasporto disabili che è finito fuori strada intorno alle 20, lungo la provinciale 28 che collega Cortona a Siena. La comitiva stava tornando a Villa Mimose, la residenza per pazienti psichiatrici che sorge in località Ferretto, nel comune di Cortona, al confine con la provincia di Perugia.

I soccorsi difficoltosi

Lo schianto si è verificato lungo un tratto alberato della Sp28, nei pressi dell'abitato di Fratta - Santa Caterina. Il van, con a bordo passeggeri ospiti della residenza per disabili, era guidato da una conducente 40enne, originaria della Romania. Improvvisamente la guidatrice ha perso il controllo del mezzo, finendo fuori strada. Tremendo l'impatto contro il tronco di un albero, poi la fine della corsa in fossetta. Sono risultati estremamente difficili i soccorsi per via delle pessime condizioni meteo. L'elisoccorso Pegaso non si è alzato in volo e i feriti sono stati trasferiti al policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena (due in codice rosso) e all'ospedale San Donato di Arezzo (tre in codice giallo) in ambulanza. Oltre al personale del 118 aretino, sono intervenuti i vigili del fuoco di Cortona e i carabinieri della compagnia di Cortona. Due dei passeggeri sono morti sul colpo, un terzo è deceduto poco più tardi.

Tremendo impatto contro un albero: tre morti

Chi erano le vittime

Tutte e tre le vittime erano ospiti della residenza per disabili Villa Mimose di Ferretto nel comune di Cortona, al confine con Castiglione del Lago (Pg). Hanno perso la vita due 45enni - uno di Passignano (Pg) e uno di Napoli - e una 43enne originaria di Livorno, tutti pazienti con disabilità psichiche. A seguito dell'episodio è stato aperto un fascicolo da parte della Procura di Arezzo, che cercherà di accertare eventuali responsabilità.

Cosa è Villa Mimose

“Villa Mimose” è una residenza sanitaria per disabili, un presidio che ospita adulti under 65 anni e che cerca di restituire ai disabili la massima autonomia possibile rispetto alle condizioni di partenza. Ha 26 posti letto e offre ricoveri di media e lunga degenza, durante la quale gli ospiti possono praticare attività, come la cura di piante e fiori dell'ampio giardino esterno. L'incidente è un dramma enorme che si abbatte sulla piccola comunità della struttura residenziale.

Foto Play Video di Giovanni Jonathan Barillari

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il dramma del pulmino fuori strada: tre 40enni morti. Aperta un'inchiesta

ArezzoNotizie è in caricamento