Giovedì, 13 Maggio 2021
Incidenti stradali

Dramma sulla Sr 71, l'auto di Cristian finita sulla corsia opposta. Poi lo schianto

La notizia della morte di Cristian ha scosso e commosso il Casentino. Il 26enne era cresciuto a Santa Mama: "un ragazzo in gamba", racconta chi lo ha conosciuto

Ancora una vita stroncata lungo la Sr 71, questa volta nei pressi di Santa Mama, in un tratto che i Casentinesi conoscono e sanno quanto possa essere pericoloso. Ieri un giovane di 26 anni, Adrian Cristian Iacob, ha perso la vita sulla strada di casa. Viveva infatti con la famglia proprio nella frazione di Subbiano. Era un operaio e come lui anche il fratello di 23 anni, F.I., che si trovava a bordo della Peugeot 308 station wagon finita nella corsia opposta prima di schiantarsi contro un suv Mercedes.

Tragico schianto sulla Sr 71, così ha perso la vita Cristian

I soccorsi

Quando i soccorritori sono arrivati sul posto si sono trovati di fronte a una scena drammatica. Stando ad una prima ricostruzione, i due fratelli erano ancora all'interno della vettura: sono stati i Vigili del Fuoco di Bibbiena ad estrarli dalle lamiere. Poi li hanno affidati alle cure del 118. A nulla è valso il tentativo dei sanitari di rianimare il 26enne. Cristian è morto sul luogo dell'incidente. Vicino al fratello, ferito in modo grave e poi trasportato alle Scotte. 

Poco dopo sul posto è sopraggiunto anche il padre dei due ragazzi, che si è trovato di fronte alla tragedia. 

La dinamica e le indagini

La dinamica dell'incidente è al vaglio degli inquirenti. Sul posto gli agenti della Polizia Stradale di Ponte a Poppi hanno eseguito i rilievi, presto l'informativa verrà girata alla Procura che procederà con le indagini. Pare che sul rettilineo, l'auto con a bordo i due fratelli  - diretta verso il Casentino - abbia invaso l'altra corsia, scontrandosi con una vettura proveniente dalla direzione opposta. L'impatto con una Mercedes guidata da un farmacista 73enne che siede ai vertici di Federfarma di Arezzo, residente in Casentino, è stato violentissimo. Le vetture si sono accartocciate. Una delle due auto è finita nel terrapieno.

Saranno gli esiti dei rilievi a fare chiarezza sul perché la Peugeot dei due ragazzi sia finita sull'altra corsia. Ci sarebbero più ipotesi: forse Cristian ha perso il controllo a causa della strada bagnata o forse per una disattenzione. Stando alle prime testimonianze raccolte dagli agenti della Polstrada, non sembrerebbe che l'auto stesse tentando un sorpasso.

Adesso le due vetture sono state poste sotto sequestro e la salma del giovane è a disposizione dei magistrati. Nelle prossime ore il pm deciderà se disporre l'autopsia sul corpo del giovane. 

Il ricordo di Cristian

La notizia della morte di Cristian ha scosso e commosso il Casentino. Il 26enne era cresciuto a Santa Mama: "un ragazzo in gamba", racconta chi lo ha conosciuto. Era arrivato nel comune di Subbiano circa 15 anni fa. La sua famiglia, originaria della Romania, si è presto integrata. Molti lo ricordano sempre insieme al suo fratello più piccolo. Un legame forte, fino all'ultimo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dramma sulla Sr 71, l'auto di Cristian finita sulla corsia opposta. Poi lo schianto

ArezzoNotizie è in caricamento