menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gara di velocità in auto per contendersi una ragazza e poi lo scontro. La notte brava di due giovani aretini

Notte agitata per due ragazzi che si sono sfidati in auto per motivi passionali. Uno dei due è stato accusato anche di omissione di soccorso

Una gara di velocità nelle strade dell'Aretino per "contendersi" una ragazza. La notte agitata è costata cara a due giovani di 25 e 23 anni, italiani, che sono stati denunciati dai Carabinieri dopo che i loro mezzi si sono anche scontrati.

Il fatto è accaduto nella notte tra domenica e lunedì. Durante un controllo i militari della stazione di Subbiano hanno trovato i due ragazzi, che dopo aver gareggiato con le proprie auto per chi fosse arrivato prima alla meta stabilita, hanno provocato un incidente. Proprio con la disputa in velocità nelle strade aretine i due ragazzi avevano deciso di regolare i conti in seguito a una lite per motivi passionali. I due infatti si stavano contendendo l'amore per la stessa ragazza. Ed è scioccamente, e pericolosamente, partita la sfida.

La gara è terminata solamente a seguito dello scontro delle due autovetture avvenuto all'altezza di Castelnuovo di Subbiano e solo per fortuna non sono state coinvolte altre persone.

Quando i carabinieri hanno ricostruito quello che era appena successo in quella notte hanno appurato che subito dopo la gara uno dei due ragazzi ha imposto alla ragazza di salire sulla propria auto e poi, nel tentativo di accedere all’auto del contendente, è stato scaraventato a terra dalla repentina ripartenza di quest’ultimo, che poi si è dato alla fuga. Il ragazzo caduto è stato soccorso e trasportato presso l’ospedale San Donato dove è stato refertato con 10 giorni di prognosi.

Le indagini svolte immediatamente hanno portato al sequestro delle auto e alla denuncia dei due giovani in base al codice della strada che prevede il divieto di gareggiate in velocità con veicoli a motore. Inoltre uno dei due ragazzi è stato denunciato anche per il reato di omissione di soccorso a seguito dell'incidente stradale e della sua fuga, mentre l’altro anche per violenza privata nei confronti della ragazza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Gossip Style

    Il mistero di Coco Chanel, vera influencer prima dei social

  • Psicodialogando

    Sono stato tradito da mia moglie. E adesso?

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento