rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Incidenti stradali Pieve Santo Stefano

L'ultimo saluto a Geremia Rubechi, morto sulla E45

Domani, mercoledì 13 aprile, si tengono i funerali dell'uomo scomparso sabato pomeriggio in un frontale nel comune di Pieve Santo Stefano

Si terranno domani, mercoledì 13 aprile, nella chiesa della Collegiata di Pieve Santo Stefano, alle 15,30 i funerali di Geremia Rubechi, il settantanovenne che sabato pomeriggio ha perso la vita in un drammatico incidente lungo la E45.

Cosa è successo sabato pomeriggio

Rubechi era a bordo della sua Opel e si stava dirigendo in direzione nord, verso Pieve Santo Stefano, dove abitava.  Arrivato all'altezza della frazione Madonnuccia di Pieve Santo Stefano, al cambio di carreggiata per lavori in corso, l'auto avrebbe sbattuto sul new jersey divisorio e si era impennata, ribaltandosi e scontrandosi nella corsia opposta contro una Peugeot '206' con a bordo una donna di 47 anni, residente ad Assisi, e un uomo, un quarantottenne folignate, che erano di ritorno in Umbria. Un impatto tremendo. Quando i soccorritori sono arrivati per estrarlo dalle lamiere, Geremia Rubechi era già morto. Gravi le ferite riportate dalla donna, che è stata trasportata in elicottero all'ospedale Le Scotte di Siena, dove è ancora ricoverata. L'uomo, invece, dopo un paio di giorni, è stato dimesso dal policlinico senese.

La indagini sull'accaduto

La polizia stradale, subito arrivata sul posto, è ancora alle prese con l'indagine per ricostruire l'esatta dinamica dello schianto in cui l'uomo ha perso le vita. Immediato è stato il cordoglio del sindaco, Claudio Marcelli, e da parte dell'amministrazione per la perdita di Rubechi: ''Persona ben voluta dall'intera comunità . Era un uomo molto riservato. Sempre prudente alla guida nella sua carriera da autotrasportatore. Quella della sua morte è una notizia che ci affligge'' .

La rabbia per le condizioni della E45

Subito dopo il caso sono esplose le polemiche sui social e non solo per le condizioni in cui versa la strada, con il gruppo che gestisce la pagina facebook "Vergogna E45" che ha parlato di "insicurezza e angoscia" nel dover percorrere l'arteria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ultimo saluto a Geremia Rubechi, morto sulla E45

ArezzoNotizie è in caricamento