rotate-mobile

VIDEO | "Poteva essere una strage". Auto fuori strada sfonda la vetrata dell'aula corsi

Il titolare dell'agenzia specializzata in formazione professionale: "L'ultimo corso era finito poco prima. Non oso pensare cosa sarebbe successo se i locali fossero stati pieni". L'incidente in viale Piero della Francesca, all'ex Sip. "E' la quarta volta che succede, servono i dissuasori"

"E' la quarta volta che succede, una all'anno. Prima o poi succederà qualcosa di grave, perché le auto arrivano in curva a tutta velocità. Stavolta è andata bene, poco prima dello schianto c'era un corso, l'aula era piena. Poteva essere una strage". Fabio Fabrizio è il titolare, assieme a Rachele Fratini, dell'agenzia formativa Erreffe Reali Pascal di Arezzo, la cui sede è stata devastata nel corso della notte da un'automobile finita come un proiettile contro la grande vetrata dell'aula corsi. Siamo in viale Piero della Francesca, all'uscita della curva dell'ex Sip, un punto nevralgico del traffico cittadino.

Schianto nella notte in viale Piero della Francesca

"Purtroppo ciclicamente gli incidenti qui accadono. Ci sono auto, furgoni che viaggiano a velocità troppo sostenuta per il tratto stradale in questione: ripartono dal semaforo della stazione e arrivano alla curva a tutto gas. E poi vanno fuori strada", aggiunge Fabrizio, che poi indica il marciapiede davanti alla sede dell'agenzia: "Fino a un mese fa qui c'erano dei piloncini neri e una catenella metallica. Sono stati tutti sbarbati da un'altra automobile finita fuori strada". Stanotte, però, i danni sono stati ben più rilevanti. Era mezzanotte e mezzo quando una vettura grigia, come si nota dalle immagini della videosorveglianza, è uscita dalla carreggiata piombando contro la struttura. Dapprima contro la colonna in muratura, poi infrangendo la vetrata. Si nota anche il conducente uscire apparentemente illeso dall'abitacolo. All'interno dell'aula, per fortuna vuota al momento dell'incidente, il caos. Pezzi di muratura, infissi devastati, frammenti di vetro, terra. I banchi dei corsi sono ammassati l'uno sull'altro. "La lezione serale si era conclusa poco prima, cosa sarebbe accaduto con le persone all'interno? Stamani ho immediatamente contattato il Comune. Serve un dissasuore di velocità prima della curva, altrimenti gli incidenti continueranno", conclude il titolare.

Video popolari

ArezzoNotizie è in caricamento