Tragedia in A1, trentenne scende dall'auto e muore travolto da un autocarro. Ferita la madre che tentava di fermarlo

Il terribile incidente è avvenuto ieri seradopo le 23.

E' sceso dall'auto ed è corso verso la corsia di sorpasso della A1, dove è stato travolto e ha perso la vita. Aveva 30 anni e durante la giornata aveva avuto un malore: per questo i genitori erano accorsi da Roma in Veneto per portarlo a casa. Arrivati all'altezza di Valdarno però, ha lamentato un nuovo malore, l'auto guidata dal padre ha accostato. Nessuno avrebbe potuto immaginare che si sarebbe consumata una terribile tragedia. 

Il giovane è stato infatti travolto da un autocarro. Un impatto violento e fatale. A nulla è servito il tentativo della madre di fermarlo e nemmeno quello dei sanitari di rianimarlo. 

L'incidente è avvenuto ieri sera dopo le 23. L'auto, una Renault Scenic, era condotta dal padre, un 69enne. Il 30enne, romano, era in Veneto dove si era recato il giorno prima per lavoro. Ha avuto un malore e i genitori sono accorsi in suo aiuto. 

Anche la madre, una 66enne, è rimasta ferita nell'impatto. Soccorsa, nella notte è stata trasferita in elicottero dall'ospedale di Arezzo a quello di Careggi.

LA DINAMICA
 

Durante il viaggio il padre si è dovuto fermare in corsia di emergenza, accendendo le quattro frecce.. Il giovane è sceso nel buio, la madre, d’istinto, l’ha inseguito per fermarlo, ma è sopraggiunto l’autocarro, con a bordo due persone.

"L’impatto è stato inevitabile - spiega la Polizia Stradale in una nota -  Il conducente del mezzo e un suo collega di lavoro, sono scesi e insieme ad altre persone che avevano inchiodato i loro veicoli vedendo quella scena, si sono prodigati per aiutare madre e figlio, allertando Polstrada e 118".

Sul posto sono giunti due equipaggi della Sottosezione di Battifolle e uno della Sezione di Arezzo, nonché il personale della manutenzione della Società Autostrade per l’Italia, che hanno chiuso il tratto dell’A/1 tra Arezzo e Incisa, in direzione di Roma, per soccorrere gli investiti. E’ toccato agli investigatori della Polstrada il compito di ricostruire la dinamica del sinistro, sentendo il 69enne e aiutandolo in quel drammatico momento che stava vivendo. I poliziotti hanno sequestrato la Renault e l’autocarro, il cui conducente è risultano negativo all’etilometro, trasmettendo alla Procura di Arezzo un dettagliato dossier. L’autostrada è stata riaperta a mezzanotte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra tir in A1: corsia a lungo chiusa, caos traffico. Due feriti estratti dalle lamiere

  • Buoni postali fruttiferi, risparmiatore ottiene 9mila euro in più di interessi. Il caso spiegato dall'avvocato Bufalini

  • "Ciao Nicola, gigante dal cuore gentile". Croce Rossa e Sbandieratori in lutto per l'improvvisa scomparsa di Bocciardi

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Resta chiuso l'America Graffiti. Lavoratori in ansia

  • Mamma e figlia di 3 anni inseguite e minacciate per via di un parcheggio: "Siamo dovute correre dentro l'asilo"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento