Fiamme in una macelleria-bazar di Saione. Il rogo originato da una cella frigo

Grave incendio ad Arezzo, le fiamme si sono sviluppate poco prima della 7: gli appartamenti che si trovano sopra l'attività commerciale sono stati evacuati in via precauzionale

Grave incendio questa mattina a Saione, in largo Tevere, strada compresa tra via Libia e via Arno. Le fiamme hanno invaso un'attività commerciale al piano terra, generando numerosi danni. Il rogo si è sviluppato intorno alle 6,45 all'interno della macelleria "Bazar Aba Muslim", il titolare è originario del Marocco. La struttura si trova nei pressi dlla moschea. Dopo due ore di lavoro, i vigili del fuoco di Arezzo - accorsi sul posto con tre mezzi e nove uomini - sono riusciti a domare le fiamme. Poi sono iniziate le operazioni di bonifica.

Contestualmente, sono stati evacuati i residenti della palazzina ai piani superiori: gli occupanti degli appartamenti sopra il negozio sono stati fatti uscire in via precauzionale, in attesa della valutazione di eventuali danni strutturali. Nonostante il denso e ingente fumo sprigionato dal fuoco, nessuna persona è rimasta ustionata o intossicata.

Aggiornamento delle 15,19

Nel primo pomeriggio, tuttavia, l'indagine avviata dai vigili del comando di via degli Accolti ha stabilito che non ci sono stati danni strutturali alla palazzina. Le persone evacuate sono state fatte rientrare. Prosegue la conta dei danni che, fortunatamente, è limitata al solo locale che ospita la macelleria a piano terra. Attiguo, c'è un fondo che è stato invaso dal fumo, ma non ha subito danni. Neanche gli appartamenti che si trovano sopra la macelleria hanno avuto conseguenze. L'origine delle fiamme non è dolosa, i vigili del fuoco suppongono che sia stato un corto elettrico (originato da una delle celle frigo) a far scattare le fiamme. Sono andati distrutti alcuni quintali di merce, carne per lo più, che andrà opportunamente smaltita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Fermato su una Bmw con targa rumena: colpiva i turisti. Scoperto con la "luce nera"

  • Sceicco accusa azienda aretina: "Io truffato per 6 milioni di euro"

  • Un gelo epocale: quando in provincia di Arezzo il termometro arrivò a -30°

  • Schianto tra auto: tre feriti. Allertato l'elisoccorso Pegaso

  • Infortunio sul lavoro a Pescaiola: aretino portato a Siena con Pegaso

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento