Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Lem Industries: "Oggi tutti al lavoro per i nostri clienti. L'incendio? Un duro colpo, ma imprevedibile"

A parlare è il portavoce dell'azienda di galvanica che in questo fine settimana ha riorganizzato le squadre e i luoghi della produzione

Non si sono mai sentiti soli, scossi sì da quanto accaduto, ma la comunità di Levane e di Bucine tutta ha fatto la differenza. Basti pensare al gesto dei bambini che hanno passato ieri la Prima Comunione e che per la Lem e la Valentino Shoes hanno appeso striscioni e aquiloni.

La Lem Industries, a poco più di 3 giorni dal tremendo incendio che ne ha distrutto una parte del fabbricato dedicato alla produzione, riparte e lo fa totalmente. Tutti sono al lavoro oggi grazie alla riorganizzazione preparata nel weekend appena trascorso. 

"La prima preoccupazione della proprietà è stata quella di garantire il livello del lavoro" spiega Omar Antonio Cescut portavoce dell'azienda "siamo stati in azienda ininterrottamente per riorganizzare squadre e produzioni grazie alla presenza nel territorio di altre nostre sedi. Tutti sono quindi coinvolti nella ripartenza per poter comunque rispondere a tutte le richieste dei clienti, abbiamo anche accelerato le nuove linee che sarebbero dovute partire nei prossimi mesi."

Il gruppo Lem si occupa di galvanica, di finiture di accessori per la moda e lavora con i grandi brand. 450 le persone impiegate, un centinaio quelle che lavoravano nella parte dello stabilimento divorato dall'incendio tra giovedì e venerdì. Lì invece ci sono i sigilli del vigili del fuoco perché la scena non sia intaccata, perché le indagini che sono immediatamente partite, possano fare chiarezza sulla scintilla che ha innescato il disastro.

"Questo è stato un colpo importante, una battuta d'arresto che arriva dopo un anno complicato per il Covid, lo è sia da un punto di vista dei risultati economici e carico emotivo, i miei colleghi, le famiglie dei colleghi sono provate e questo è stato un duro colpo spicologico. Nel momento in cui potevamo vedere una lunce in fondo a un tunnel abbiamo visto venirci incontro un treno, pensavamo di esserne quasi fuori, ma adesso c'è una nuova sfida."

Però c'è stata tanta solidarietà che non ha fatti sentire soli i lavoratori. "Prima di tutto dai livelli istituzionali, dalle forze dell'ordine arrivate sul posto, dai vigili del fuoco, dalla magistratura. Gli amministratori del territorio, le associazioni di categoria. A loro diciamo il primo grazie. Poi a tutta la parte produttiva, dai clienti ai fornitori, imprenditori concorrenti, alcuni aziende con cui lavoriamo si sono fatte sentire."

Certo il pensiero va anche alle modalità e alla serialità degli eventi che si sono susseguiti da un giovedì all'altro, da un fabbricato a quello accanto, dalla Valentino Shoes alla Lem. Incendi distruttivi di importanti realtà industriali.

"Noi siamo interessati a capire, non facciamo congetture perché non è il nostro mestiere, ma il pensiero c'è per via delle interconnessioni, della contemporaneità dei fatti di giovedì e della settimana prima e vedere se succederà qualcosa anche giovedì prossimo. Quindi la preoccupazione principale in questo momento è che non succeda ad altri. Sono stati due incidenti che per fortuna non sono diventati delle tragedie perché nessuna persona è stata coinvolta."

Segnali che potessero far pensare a motivazioni specifiche scatenanti l'incendio non ce ne sono mai stati dicono dalla Lem: "Da quando è successo a Valentino noi avremmo potuto armare l'azienda, attuare ronde, fare servizio di vigilanza, mettere le telecamere, dormire dentro il capannone, ma non abbiamo fatto nulla di tutto questo, eravamo tranquilli, pensavamo a un caso isolato quindi non ci siamo sentiti sotto minaccia e non ci siamo protetti, perché cio che è successo era impensabile."

Intanto le indagini procedono e gli inquirenti hanno individuato una porta divelta sul retro. Potrebbe essere quella la via di accesso che qualcuno si potrebbe essere aperta per entrare e dare il via all'incendio. Le lunghe ore delle telecamere di videosorveglianza da visionare potrebbero raccontare qualcosa di più.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lem Industries: "Oggi tutti al lavoro per i nostri clienti. L'incendio? Un duro colpo, ma imprevedibile"

ArezzoNotizie è in caricamento