rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024

Maxi incendio in un'area industriale del Valdarno: distrutto lo stabilimento del marchio Valentino

L'episodio è accaduto a Levane nella notte appena trascorsa. Le squadre dei vigili del fuoco sono ancora al lavoro per spegnere le fiamme

Un vasto incendio ha coinvolto un'area industriale nel comune di Bucine in via Leo Valiani. Era quasi l'una della notte appena trascorsa quando le fiamme all'interno di diversi capannoni hanno fatto scattare l'intervento dei vigili del fuoco per domare il rogo. Lo stabilimento interessato è quello del marchio Valentino con sede a Levane, che è andato completamente distrutto e dove ci lavorano 160 dipendenti.

Sul posto sono intervenute le squadre del comando di Arezzo e dei distaccamenti di Montevarchi, Cortona, Bibbiena e Pratovecchio. In supporto al personale aretino anche gli uomini e i mezzi provenienti dal comando di Firenze e dai distaccamenti di Figline Valdarno e Firenze Ovest. Le opere di spegnimento delle fiamme e di bonifica di tutta l'area sono ancora in corso.

Sul posto oltre ai vigili del fuoco presenti numerosi operatori del 118 con l'automedica del Valdarno, il gruppo maxiemergenze CO 118 di Arezzo, ambulanze della Misericordia della Valdambra, Croce Rossa di Arezzo e Misericordia di San Giovanni Valdarno. In aggiunta un pulimino della Misericordia di San Giovanni Valdarno e l'elisoccorso Pegaso in volo pronto a intervenire in caso di bisogno.

Fortunatamente non si segnalano persone coinvolte. Presenti anche i carabinieri di San Giovanni Valdarno guidati dal capitano Davide Millul per indagare sulle cause dell'incendio. 

Incendio nell'area industriale di Bucine

Il commento del sindaco di Bucine

"Il rapido intervento dei vigili del fuoco è riuscito a contenere l'incendio impedendo che si estendesse alle fabbriche vicine. E' stato così evitato un disastro ben peggiore", ha commentato il sindaco di Bucine, Nicola Benini, che durante la notte ha seguito le operazioni di spegnimento. 

La solidarietà di Confartigianato

“Esprimiamo il nostro fortissimo dispiacere e la nostra piena solidarietà alla grande impresa di moda Valentino per la sciagura che ha colpito lo stabilimento di Levane, di fatto distrutto dal terribile incendio di stanotte”.

Con le fiamme ancora non del tutto spente a seguito dello sciagurato evento, arriva da Confartigianato Arezzo “un segno di vicinanza e di preoccupata condivisione” con le parole di Maurizio Baldi, presidente dell’area Valdarno dell’associazione, che esprime la vicinanza non solo ai titolari dell’impresa colpita dalla sciagura, “ma a tutti coloro che sono vicini professionalmente a Valentino”. 

“La nostra solidarietà - continua infatti Baldi - va a tutti i dipendenti, i collaboratori e anche alle tantissime piccole e medie imprese artigiane che lavorano per Valentino nella filiera dell’abbigliamento nell’area di Levane e del Valdarno, a tutti i fashionisti che contribuiscono, con il loro impegno quotidiano, a rendere sempre perfetto e vincente il made in Italy in tutto il mondo. Ci auguriamo davvero che la sciagura non si dimostri irreparabile e che Valentino e tutta la preziosa filiera dell’abbigliamento del nostro Valdarno possa riprendere presto a lavorare da par suo, continuando a promuovere la nostra capacità produttiva e l’immagine della moda italiana a livello internazionale”.

Aggiornato ore 11.19

Si parla di

Video popolari

Maxi incendio in un'area industriale del Valdarno: distrutto lo stabilimento del marchio Valentino

ArezzoNotizie è in caricamento