Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Incendi boschivi: 10 webcam per tenere sotto controllo la provincia di Arezzo. Ecco le "FireWeb"

Il progetto è quello presentato dalla Regione Toscana e si avvale del supporto fattivo dei volontari Aib (antincendi boschivi) attivi sul territorio

Da Castiglion Fiorentino alla periferia di Arezzo passando per Montedoglio, Chiusi della Verna e Badia Prataglia. Sono 10 le webcam presenti nella provincia allo scopo di tenere sotto controllo il territorio e supportare l'attività dei gruppi Aib (antincendi boschivi). La Regione, grazie al supporto del coordinamento volontari della Toscana, si presenta all'avvio della stagione a maggior rischio con un ulteriore supporto: il progetto denominato "FireWeb". L'obiettivo dell'iniziativa, come specificano dalla Regione, è quello di collegare le webcam presenti in rete, aggiungerle a quelle già disponibili e installate dalle associazioni di volontariato Aib e renderle utili al servizio antincendi boschivi.

"La tempestività di intervento è fondamentale per contenere un incendio boschivo - spiegano ancora dall'assessorato regionale all'ambiente - Quando arriva una segnalazione di una colonna di fumo poter vedere subito la zona interessata tramite una webcam permette di rendersi conto immediatamente della situazione e intervenire rapidamente con le risorse necessarie". A questo scopo i volontari Aib hanno individuato alcune webcam che risultano gestite da privati, aziende, agriturismi, hotel e chiesto la possibilità di utilizzarne le immagini ai soli fini di prevenzione incendi boschivi. Tale censimento ha consentito di creare una mappa dell'intera regione con tutte le webcam operative che offronto visione della relativa zona di interesse.

La mappa delle webcam è visualizzabile all'indirizzo: https://www.cvt-aib.it/progetto-fireweb/. Tutto il progetto è pensato e gestito da volontari Aib, così come lo sviluppo e la gestione della pagina che raccoglie le webcam.

"Chiunque può aiutare a sviluppare il progetto - precisano ancora dalla Regione - Chi aderisce non affronta alcun tipo di costo e può fregiarsi di una "certificazione di salvaguardia ambientale " data dal logo FireWeb che può essere messo in evidenza sul proprio sito o sulle proprie pagine social. Se non si dispone di webcam, si può comunque collaborare all'iniziativa contribuendo all'installazione di un'apparecchiatura completa in punti strategici per l'avvistamento incendi boschivi. Un'altra forma di aiuto, può essere anche la semplice segnalazione di webcam non ancora monitorate da inserire sulla mappa".

Per infomazioni scrivere a comunicazione@cvt-aib.org

Le 10 webcam dell'Aretino

Gli occhi elettronici attualmente attivi sul territorio provinciale aretino contano: 1 cam a Castiglion Fiorentino, 1 a Pieve Santo Stefano, 1 a Caprese Michelangelo, 1 a Montedoglio, 1 a Chiusi della Verna, 1 a Soci (Bibbiena), 1 a Badia Prataglia (Poppi), 1 a Monte Cocollo (Loro Ciuffenna), 1 a Stroppiello (Arezzo), 1 in via Fiorentinad Arezzo e una a Ripa di Olmo (Arezzo).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendi boschivi: 10 webcam per tenere sotto controllo la provincia di Arezzo. Ecco le "FireWeb"

ArezzoNotizie è in caricamento