Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

In auto a tutto gas (e contromano) per le vie di Saione e droga nelle tasche. Il lungo pomeriggio della Municipale

Ancora una volta Saione è lo scenario dove inseguimenti e droga diventano protagoniste e rompono la tranquillità di un pomeriggio di fine agosto. A dare notizia delle attività della Polizia Municipale è stato il primo cittadino di Arezzo...

Ancora una volta Saione è lo scenario dove inseguimenti e droga diventano protagoniste e rompono la tranquillità di un pomeriggio di fine agosto.

A dare notizia delle attività della Polizia Municipale è stato il primo cittadino di Arezzo, Alessandro Ghinelli. Attraverso il proprio profilo Facebook ha fornito una sintesi accurata delle operazioni che hanno visto impegnati gli agenti della Pm quest'oggi.

"Pomeriggio movimentato questo - spiega Ghinelli - Un inseguimento per le vie di Saione con blocco dell'auto al sottopasso di via Arno, percorso in contromano. Conducente straniero (nigeriano) con tasso alcolemico di 1,50. Macchina sottoposta a fermo e patente ritirata. Poi contestazione a un gambiano al Pionta e a un nigeriano a Campo Marte in possesso di sostanze stupefacenti. La PM ha lavorato sodo. Grazie a tutti".

Ma cosa è accaduto oggi a Saione?

Alle 17 circa era in programma la manifestazione "Riprendiamoci Campo di Marte".

In questo contesto gli agenti della polizia municipale si sono messi al lavoro per garantire i normali servizi di controllo del territorio e di presidio.

Normali, ma non troppo.

All'interno del parco del Pionta gli agenti della Pm hanno individuato e sottoposto un giovane del Gambia trovato in possesso di piccole quantità di cannabis. Poco lontano, a Campo Marte, un cittadino nigeriano è stato beccato anche lui con piccole quantità di droga. Entrambi sono stati segnalati alla prefettura come assuntori di sostanze stupefacenti. Ma non è finita qui.

Subito dopo gli agenti hanno dovuto lanciarsi all'inseguimento di un'automobile che stava seminando il panico per le vie dei Saione.

Prima il veicolo è uscito a tutto gas da via Isonzo, poi è entrato contro mano nel sotto passo di via Vittorio Veneto per poi lanciarsi nuovamente in via Piave. Un inseguimento serratissimo dove, alla fine, gli agenti della Pm hanno avuto la meglio. E' stato infine in via Arno che l'auto 'impazzita' è stata fermata. All'interno sei uomini. Tutti tra i 20 e i 30 anni. Tutti di nazionalità nigeriana, in attesa del riconoscimento dello status di rifugiati umanitari/politici. Il conducente alla vista degli agenti ha dato in escandescenza tentando di aggredirli. Dopo un parapiglia, l'uomo è stato trasferito all'interno della caserma di via Setteponti dove è stato eseguito il controllo all'etilometro. Il giovane è risultato con un tasso alcolemico di 1,50. Per queste ragioni è stato disposto il sequestro del mezzo, una Honda di proprietà del conducente, il ritiro della patente e la denuncia per guida in stato di ebbrezza alcolica.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In auto a tutto gas (e contromano) per le vie di Saione e droga nelle tasche. Il lungo pomeriggio della Municipale

ArezzoNotizie è in caricamento