Imbratta i muri con la scritta "Twenty-one", fermato dalla Polizia: "E' un omaggio a una persona cara"

E' stato scoperto il giovane che ha imbrattato i muri degli edifici cittadini con la scritta “Twenty-one”.  La Squadra Mobile ha individuato e denunciato a piede libero un aretino, M.L. di 25 anni, senza lavoro, che vive con la nonna. "Questa...

twenti2

E' stato scoperto il giovane che ha imbrattato i muri degli edifici cittadini con la scritta “Twenty-one”. La Squadra Mobile ha individuato e denunciato a piede libero un aretino, M.L. di 25 anni, senza lavoro, che vive con la nonna.

"Questa mattina - spiega in una nota la Polizia di Stato - è stata eseguita la perquisizione nella casa dei genitori e nella casa della nonna dove l’uomo vive. Trovate diverse bombolette spray di vernice e i ritagli di giornale relativi agli articoli scritti su di lui dai quotidiani locali".

Il 25enne è stato tradito dalle telecamere di sorveglianza di un distributore di benzina che qualche settimana fa lo hanno immortalato mentre stava imbrattando i muri.

Il giovane ha ammesso candidamente di essere l’autore delle scritte: "Anche con i poliziotti che stamattina lo hanno accompagnato in Questura - spiegano gli agenti - per le formalità di rito si è espresso con un linguaggio tutto suo fatto di acronimi, di nome di gangs, di nomi di writers, convinto evidentemente di trovarsi in non si sa quale sobborgo malfamato di una metropoli americana dove poter dar sfogo alla propria rabbia sociale sui muri dei palazzi".

"E’ un omaggio ad una persona cara" ha detto al personale di Polizia che gli ha chiesto il perché di queste scritte. Secondo gli agenti che lo hanno ascoltato pare non rendersi conto delle responsabilità penali e soprattutto civili che derivano dal suo comportamento. Anche di fronte ai genitori, comprensibilmente affranti per l’accaduto, ha mantenuto un atteggiamento tranquillo e distaccato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
"La Squadra Mobile sta ricevendo in questi giorni le querele dei cittadini proprietari di immobili imbrattati dall’uomo rispetto a fatti che non siano già procedibili d’ufficio perché riguardanti edifici di interesse storico o artistico .

Trovato anche nella disponibilità di qualche grammo di hashish l’uomo verrà anche fatto destinatario della sanzione amministrativa prevista dall’art. 75 D.P.R. 309/90".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento