Il bilancio, quartiere per quartiere: Santo Spirito ha tolto le "ruotine". Crucifera, mezzo sorriso per Vanneschi

Bene o benissimo? Male o malissimo? Come stanno i giostratori dopo il verdetto della piazza? Il punto - quartiere per quartiere - al termine di questo 2018 giostresco. PORTA SANTO SPIRITO :D Riannodato il filo delle vittorie, è Gianmaria...

 

Bene o benissimo? Male o malissimo? Come stanno i giostratori dopo il verdetto della piazza? Il punto - quartiere per quartiere - al termine di questo 2018 giostresco.

PORTA SANTO SPIRITO :D

Riannodato il filo delle vittorie, è Gianmaria Scortecci l'esorcista del fantasma di Martino Gianni. L'eredità dell'ex allenatore è rimasta, ma adesso - per citare Cicerchia - sì che i giostratori hanno tolto le "ruotine" della bicicletta. La vittoria dà ancor più luce all'astro di Gianmaria che recita il ruolo di catalizzatore del quartiere con serenità e consapevolezza. Il talento di Cicerchia resta (il 4 bis nella ripetizione della della carriera non è banale), la piena maturità di Scortecci - leader evidente che ha prima afferrato lo spareggio e poi l'ha vinto a suon di 5 - è il nuovo tesoro giallobù. Il quartiere della Colombina, peraltro, appare granitico nella sua compattezza, dalla base al vertice del rettore Gori.

PORTA CRUCIFERA :|

Un mezzo sorriso perché il temuto sorpasso degli arci-rivali biancoverdi non si è concretizzato. Un altro mezzo per il primo cinque di Vanneschi, che ha dato prova di essere il talento su cui scommettere in futuro. Rauco ha fatto il suo scudiero, con un 4 che ha spedito il compagno agli spareggi. Poi, nello scontro diretto contro il gigante Gianmaria, è arrivato soltanto un 2, ma il centro è sfumato per millimetri. Certo, alla fine in casa rossoverde non si può gioire per una sconfitta. Ma se il quartiere farà da chioccia ai suoi ragazzi (a giugno Raffaelli parlò di "progetto triennale"), si potrà migliorare. La strada, adesso, sembra meno accidentata.

PORTA SANT'ANDREA :(

Male, perché i campioni in carica hanno assistito da spettatori a quasi tutta la competizione: colpa del 2 iniziale di Marmorini che ha estromesso Sant'Andrea dalla lotta. Un passaggio a vuoto, ma il giovane giostratore - già vincente a giugno - ha tutto il tempo di rifarsi. E nel frattempo in via delle Gagliarde ci si gode l'ennesimo capolavoro di Vedovini, l'ultimo in coppia col fido Peter Pan. Restano tuttavia l'amarezza per il sorpasso sfumato e il timore per Santo Spirito di nuovo minaccioso alle spalle.

PORTA DEL FORO :(

La crescita della batteria di giostratori su cui il quartiere ha puntato non può interrompersi. Il 4 + 4 uscito dalla piazza ieri pomeriggio ha dato l'impressione dell'attuale limite della Chimera. Ci sono adesso lunghi mesi per lavorare, per capire quale sia la migliore impostazione da dare al progetto per cercare di andare oltre e raggiungere il livello dei migliori.

Nel video la sintesi della Giostra:

@MattiaCialini

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento