Cronaca

Caso Guerrina, Gratien espulso dal suo ordine religioso

Domani sera, sabato 12 settembre, alle 23.45 su Rai3, la storia di guerrina sarà ripercorsa nella trasmissione con "Amore criminale", condotto da Veronica Pivetti.

E' stato espulso dall'ordine dei Frati Premostratensi: padre Gratien Alabi, religioso accusato della morte di Guerrina Piscaglia, non potrà più celebrare messa o funzioni religiose. Ad annunciarlo è stato il legale dell'uomo, l'avvocagto Riziero Angeletti,  come riporta il Corriere di Arezzo.

Alabi dunque non indosserà più l'abito talare e resterà recluso nel carcere romano di Rebibbia dove sta scontando una condanna definitiva a 25 anni di reclusione per l'omicidio e l'occultamento di cadavere della 50enne Ca' Raffaello. La donna scompave il primo maggio 2014. A nulla portarono le ricerche, ma molti indizi hanno ricondotto gli inquirenti al sacerdote del quale Guerrina si era innamorata. 

Il processo, di tipo indiziario, ha portato alla condanna in tutti i gradi di giudizio. Gratien quindi, dopo aver scontato i domiciliari presso la sede romana dell'Ordine dei Premostratensi, è stato recluso nel carcere della capitale.  Non solo, l'Ordine dei Premostratensi avrebbe intenzione di partecipare alla causa sulla richiesta danni avanzata dai familiari di Guerrina nella quale viene chiamata in causa anche la Curia di Arezzo che aveva inviato Cà Raffaello il sacerdote. 

La storia di Guerrina e la sua misteriosa scomparsa sarà ripercorsa domani sera alle 23,45, su Rai Tre, nella trasmissione 'Amore criminale', condotto da Veronica Pivetti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Guerrina, Gratien espulso dal suo ordine religioso

ArezzoNotizie è in caricamento