rotate-mobile
Cronaca

Gratien sulla tv nazionale: "Guerrina voleva un figlio da me. Sono innocente, mi hanno messo in questa situazione"

L'abito talare, la mano che tamburella sul tavolo, la voce e lo sguardo sicuri: dal convento romano dei premostratensi, padre Gratien Alabi- unico imputato nel processo per la scomparsa di Guerrina Piscaglia - è entrato così nelle case degli...

L'abito talare, la mano che tamburella sul tavolo, la voce e lo sguardo sicuri: dal convento romano dei premostratensi, padre Gratien Alabi- unico imputato nel processo per la scomparsa di Guerrina Piscaglia - è entrato così nelle case degli italiani attraverso gli schermi di Canale 5. E' andata in onda questo pomeriggio una intervista esclusiva realizzata dalla giornalista Giorgia Scaccia di Pomeriggio 5.

Il religioso ha dichiarato di “essere stato messo in questa situazione” e che tra lui e Guerrina c'era un rapporto normale. Salvo poi affermare che la donna “voleva un figlio di colore e desiderava che io andassi a vivere con lei”.

L'orologio torna indietro fino a quel 1 maggio: il religioso dice di non aver visto Guerrina quel giorno e di non aver mai avuto il telefono della donna. “Chiudevo a chiave la mia camera. I carabinieri arrivati senza preavviso non hanno trovato nulla”.

Gratien si era accorto degli sguardi di Guerrina, racconta anche che “lei voleva avere un figlio di colore" e che "cercava qualcuno con cui farlo". Non solo, secondo Gratien la donna "voleva che io andassi a Novafeltria a vivere lì, e poi io sarei venuto a dire messa a Ca' Raffaello”. Ma lui ha ribadito di non essere interessato.

"Io spero che lei sia ancora viva" dichiara incalzato dalle domande della giornalista. Poi parla dell'inchiesta: “Non ho mai ammazzato nessuno, né sequestrato nessuno nella mia vita. E' un'indagine indirizzata a colpire me. Io so chi fa cosa. Credo di essere vittima della cattiveria e della malvagità: hanno rovinato la mia vita. I lupi non si mangiano tra loro. Se non ero prete e se non ero straniero forse non mi troverei così”.

E non è mancato un pensiero per Lorenzo, il figlio di Mirco e Guerrina: "Lorenzo ti porto nel cuore, a me vederti in questa situazione fa male. Come cristiano prendo questa cosa come una prova"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gratien sulla tv nazionale: "Guerrina voleva un figlio da me. Sono innocente, mi hanno messo in questa situazione"

ArezzoNotizie è in caricamento