Cronaca

Paura per tre giovani aretini bloccati in montagna, salvati dal soccorso alpino. Uno finisce in ospedale

I tre escursionisti si trovavano sulle montagne del bellunese quando hanno sbagliato direzione. Recuperati dai soccorsi infreddoliti, per uno di loro un sospetto principio di ipotermia

Paura per tre giovani aretini che nel tardo pomeriggio di ieri sono rimasti bloccati lungo il percorso della Ferrata Costantini, sul monte Moiazza nel bellunese. Erano poco prima delle 19 quando i tre escursionisti, uno di 23 e due di 21 anni, stavano scendendo dall'itinerario attrezzato seguendo lo stesso percorso fatto all'andata. Qualcosa però è andato storto, a quota 2400 metri si sono accorti che avevano sbagliato direzione e sono rimasti bloccati. In quelle ore un temporale si era abbatutto nella zona e aveva reso ancora più faticosa l'arrampicata, quindi ormai presi dalla stanchezza hanno chiesto aiuto al soccorso alpino.

Sul posto l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, che ha recuperato i tre escursionisti. Due, stanchi e infreddoliti, sono stati accompagnati al rifugio Carestiato, mentre l'altro che manifestava un sospetto principio di ipotermia, è stato trasportato all'ospedale di Agordo per gli accertamenti del caso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paura per tre giovani aretini bloccati in montagna, salvati dal soccorso alpino. Uno finisce in ospedale

ArezzoNotizie è in caricamento