rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Cronaca

Giostra, poco fair play: sputi, pugni, lizza invasa e la terra tirata sulla lancia d'oro

E' stata una Giostra emozionante sulla lizza, poco edificante fuori. Il tradizionale e festoso contorno di esultanza da una parte e divertenti sfottò dall'altra ha ceduto troppo spesso il passo ad atteggiamenti sopra le righe. Fuori da piazza...

E' stata una Giostra emozionante sulla lizza, poco edificante fuori. Il tradizionale e festoso contorno di esultanza da una parte e divertenti sfottò dall'altra ha ceduto troppo spesso il passo ad atteggiamenti sopra le righe. Fuori da piazza Grande prima, durante il corteo, e anche dentro, nel corso della manifestazione. Il nervosismo esasperato ha toccato anche un momento solenne, come la consegna della lancia d'oro da parte di Alessandro Ghinelli al quartiere trionfatore: Porta Santo Spirito. E' stata la punta di un iceberg di una serata movimentata, anche troppo.

E dire che le cene propiziatorie erano filate abbastanza lisce: baldoria in centro fino a tardi, ma senza gravissimi episodi da segnalare. E invece ieri, durante il corteo in Corso Italia, sono partite le schermaglie. All'inizio cori e sfottò, come sempre. Ma poi sono volati addirittura sputi e parole pesanti contro la sfilata alla Pieve. C'è stato un po' di parapiglia tra Sant'Andrea e Colcitrone, (poche le forze dell'ordine in quel punto), poi trasferito in piazza san Michele. A quel punto si è mossa la Celere, con delle cariche. E, nell'onda d'urto, sono finiti a terra semplici spettatori, anche bambini e anziani.

Gli animi bollenti si sono calmati? Non proprio: in piazza sono state scintille tra Porta del Foro e Santo Spirito, che duellavano per il successo. Invasioni di lizza, tentativi di disturbo delle carriere, luci led e bandierine d'argento per scuotere i cavalli, addirittura un laser in tribuna. La cavalleria non l'ha certo fatta da padrona in piazza. Tutti i quartieri lamentano, e a ragione, di essere stati ostacolati nel corso delle carriere. Brutta scena l'invasione della lizza nel momento in cui Cicerchia stava scendendo al pozzo per lo spareggio. E a giochi chiusi, come se non bastasse, c'è stata la polvere tirata sulla lancia d'oro. Peccato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giostra, poco fair play: sputi, pugni, lizza invasa e la terra tirata sulla lancia d'oro

ArezzoNotizie è in caricamento