Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

La morte di Giacomo Parati, domani la ricognizione sulla salma. Poi le esequie

Tantissimi i ricordi di Giacomo da parti degli amici che con lui condividevano la passione per la palestra, il rugby oppure quella della moto. Commosso il saluto della sorella di Diana Cuseri

E' stata fissata per domani mattina la ricognizione esterna della salma di Giacomo Parati, il 41enne di Santa Firmina rimasto vittima dell'incidente stradale che si è verificato ieri mattina a Renzino, nello stradone per Foiano della Chiana. La moto sulla quale viaggiava con l'amica si è scontrata con un'utilitaria guidata da un 58enne della zona. Fatale l'impatto che ha scaraventato a terra il mezzo a due ruote e ferito mortalmente Parati che è spirato prima che il Pegaso potesse portarlo via d'urgenza. 

Il corpo di Giacomo Parati si trova da ieri nell'obitorio dell'ospedale San Donato di Arezzo a disposizione del Pm Julia Maggiore che conduce l'indagine per omicidio stradale. Dopo la ricognizione cadaverica potrà essere restituito alla famiglia per le esequie.

E da ieri il dolore per la sua scomparsa improvvisa affonda nei bellissimi ricordi di cui si sono riempite le pagine social. Dal rugby alla palestra, dagli amici di Santa Firmina a quelli delle ultime vacanze fino alla passione per le moto. Tra coloro che lo conoscenvano bene anche la sorella di Diana Cuseri, la ragazza di 21 anni morta in un incidente stradale nella superstrada tra pieve al Toppo e San Zeno, mentre si recava al lavoro ad Arezzo. A lui dedica un saluto commosso che conclude scosì: "abbraccia stretto mia sorella per me, tvb per sempre."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La morte di Giacomo Parati, domani la ricognizione sulla salma. Poi le esequie

ArezzoNotizie è in caricamento