Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Ristrutturazione sgradita, lei paga meno il geometra. Lui si vendica devastandole la piscina

E' successo in Valtiberina: i carabinieri sono risaliti all'identità della persona intrufolatasi nel giardino a partire dal tipo di chiodi usati per l'atto vandalico

Un professionista della Valtiberina è stato denunciato dai carabinieri della compagnia di Sansepolcro - in particolare i militari della stazione di Caprese Michelangelo - con l'accusa di danneggiamento e violazione di domicilio.

La vicenda - spiega una nota dei militari - trae origine da dissapori riguardo la ristrutturazione di un immobile che una donna aveva commissionato al geometra. Insoddisfatta della riuscita dei lavori la signora aveva deciso di non corrispondere interamente quanto pattuito inizialmente con l’uomo il quale, infuriato, si è introdotto abusivamente nel giardino della proprietà e ha effettuato alcuni tagli lungo i bordi di una piscina fuori terra (di grandezza 10X5 metri), danneggiandola e rendendola inutilizzabile.

I carabinieri, giunti sul posto per eseguire il sopralluogo a seguito dell’evento, hanno notato alcuni chiodi molto particolari, composti da una base estremamente solida e una lunga punta a stella rivolta verso l’alto, posizionati lungo la strada che conduceva all’abitazione, risultati essere elemento determinante per il prosieguo delle indagini: I militari hanno scandagliato tutte le ferramenta della zona per individuare quelle che potessero vendere dei chiodi così particolari senza esito positivo; hanno dunque rivolto la loro attenzione alle falegnamerie, giungendo finalmente a stabilire il responsabile dell’accaduto, il quale aveva commissionato a un falegname la costruzione dei chiodi in questione potendo anche stabilire il nesso tra la lite, la violazione di domicilio e il danneggiamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ristrutturazione sgradita, lei paga meno il geometra. Lui si vendica devastandole la piscina

ArezzoNotizie è in caricamento