menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

"Ho rubato per disperazione", ladro fermato dai poliziotti. Aveva trafugato un cellulare allo sportello del Cup

Il furto è stato messo a segno ieri pomeriggio: il ladro ha riconsegnato il telefono, poi è stato portato in questura e denunciato

"Ho rubato per disperazione", così un 30enne rumeno si è giustificato con gli agenti di polizia quando è stato fermato dopo aver commesso un furto ad uno sportello del cup. Il colpo è stato messo a segno ieri pomeriggio in via Guadagnoli. 

Il 30enne si era recato al cup per chiedere delle informazioni. Poi. approfittando di un attimo di disattenzione dell'impiegata, con destrezza si è impossessato del suo telefono cellulare e si è dileguato. La donna si è accorta del furto e ha telefonato al 113: la Questura ha inviato subito sul posto la Volante per gli accertamenti del caso.

La donna ha descritto in modo dettagliato il 30enne e così, l'identikit alla mano, i poliziotti hanno iniziato a perlustrare le strade cittadine, riuscendo dopo poco a intercettare l'uomo. Il giovane in un primo momento ha negato ogni addebito, poi ha confessato dicendo di aver agito "in preda alla disperazione". Così ha riconsegnato il telefono rubato, che nel frattempo aveva nascosto presso la sua abitazione.

Gli agenti della Volante lo hanno quindi accompagnato in Questura, dove lo ha denunciato per furto aggravato.         

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Coronavirus, altri 76 contagi nell'Aretino e 29 persone guarite

social

'Che sarà', il brano ispirato a Cortona che arrivò secondo a Sanremo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    La ricetta dei waffles

  • Psicodialogando

    I 4 motivi che spingono una donna verso l'uomo di potere

  • Calcio

    Arezzo-Matelica. Le pagelle di Giorgio Ciofini

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento