Cronaca Via Guido Monaco

Vetrata sfondata nella notte, l'ultimo (amaro) giorno di apertura al pubblico del bar Gallini

Un malvivente ha danneggiato la struttura in due punti distinti: la vetrata di una porta e una vetrina laterale, infranta con un grosso sasso. Il responsabile è stato individuato dalla forze dell'ordine

"E' l'ultimo giorno di apertura al pubblico, da domani solo servizio da asporto. Proviamo a lavorare un po' e ad offrire un servizio a chi si trova in zona. Anche se si lavora poco, ormai, da tempo". E' l'ultimo giorno di apertura al Bar Gallini di via Guido Monaco, come per tutti in Toscana, ma è reso ancor più amaro da quanto avvenuto nel corso della notte, come spiega il titolare, Claudio: "Qualcuno ha provato ad entrare nel locale, ma non c'è riuscito. I danni però restano". Due i punti presi di mira: la vetrata di una porta, che è stata danneggiata ma non infranta, verosimilmente colpita per prima, poi una vetrina laterale, che è stata sfondata con un grosso sasso.

"Ci hanno chiamato ieri sera intorno alle 22,30. Il tentativo di furto - prosegue Claudio - era avvenuto da pochi minuti. C'era un gruppetto di persone che si trovava qui, secondo alcuni testimoni". Che poi sono passati all'azione, cercando di rompere le vetrate. Ma è andata loro male: i passanti hanno avvertito le forze dell'ordine e i carabinieri sono accorsi dalla vicina piazza Guido Monaco. In breve, i responsabili sono stati individuati. "Quando siamo arrivati - conclude Claudio - era già tutto finito. Restava solo un buco sulla vetrata".

L'esercizio è stato più volte preso di mira dai malviventi. Nell'ottobre 2019 i ladri riuscirono a portar via il registrare di cassa dopo un raid notturno, lo scorso gennaio il colpo andò a vuoto, perché il responsabile fu subito arrestato.

Quattro persone denunciate

Sono stati i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia Carabinieri di Arezzo a intervenire dopo la segnalazione di un residente e hanno denunciato 4 persone per aver danneggiato a colpi di sassi una vetrina di un bar del centro di Arezzo. Il quartetto, tutti uomini, alla vista della pattuglia, hanno provato a darsi alla fuga, invano. I quattro sono stati raggiunti e identificati: sono tutti originari del Nord Africa, tra i 30 ai 35 anni, con precedenti per furti e droga, e sono stati denunciati per danneggiamento aggravato. Sono stati inoltre sanzionati per non aver rispettato l’obbligo di rimanere nel proprio domicilio dalle ore 22 alle ore 5 ai sensi della normativa di contrasto al Covid-19.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vetrata sfondata nella notte, l'ultimo (amaro) giorno di apertura al pubblico del bar Gallini

ArezzoNotizie è in caricamento