Cronaca

Nel mirino dei ladri per la quarta volta: raid alle porte del centro. "Tutte le stanze a soqquadro, non ne possiamo più"

Ancora un colpo ad Arezzo, non l'unico, messo a segno alle porte del centro storico, nei pressi della caserma dei Vigili del Fuoco 

Sono entrati in casa, hanno rovistato ogni stanza, aperto ogni cassetto, frugato ogni sportello. Hanno fatto man bassa dei pochi monili rimasti e sono scappati. Ancora un colpo ad Arezzo, non l'unico, messo a segno alle porte del centro storico, nei pressi della caserma dei Vigili del Fuoco. 

A raccontare il brutto episodio è la stessa vittima, una professionista aretina che si è ritrovata per l'ennesima volta a fare i conti con i ladri. 

"Mi ha chiamato l'amministratore di condominio ieri mattina e ho capito subito di cosa si trattava. Ormai è la quarta volta che i ladri entrano in quell'appartamento dove viveva mia madre. Si trova al primo piano e i ladri, come le altre volte, si sono introdotti saltando da un terrazzino e forzando un infisso. 

Una volta all'interno hanno iniziato a rovistare: stanza per stanza hanno messo tutto a soqquadro, cercando contanti e gioielli.

"Quando sono entrata nell'appartamento, ai miei occhi è apparsa una desolante - racconta la signora - ogni cassetto, ogni sportello, era stato aperto e rovistato. Hanno frugato in ogni angolo dell'armadio. Dopo tre furti non c'era quasi più nulla da rubare, se non qualche gioiello in argento che mi ero ricomprata. Adesso però sono spariti anche quelli".

Sul posto sono accorsi gli agenti della Polizia per un primo sopralluogo, nei prossimi giorni, non appena fatto l'elenco degli oggetti mancanti la signora sporgerà denuncia. Ma giunta al quarto furto subito, l'amarezza è davvero tanta.

"Il primo furto risale al dicembre del 2003 - racconta - mancava qualche giorno a Natale, e il ladri arrivarono di notte. Io e mia madre dormivamo. Ce ne accorgemmo al mattino. Poi un furto nel 2013 e un altro nel 2015. In seguitò installai una telecamera: da allora non ci sono stati più episodi, fino allo scorso fine settimana".

L'impressione è che l'abitazione sia stata osservata con attenzione. La telecamera, infatti, sarebbe stata manomessa:

"Qualche giorno fa l'ho trovata puntata in una direzione diversa: avevo dato la colpa al forte vento che c'era stato, invece con il senno di poi, viene da pensare che sia stata spostata intenzionalmente".

Nello stesso fine settimana anche un altro appartamento dell'edificio sarebbe stato visitato. Quello appena trascorso è stato un fine settimana che ha visto numerosi episodi. Oltre alla zona di via degli Accolti, anche nelle frazioni i ladri hanno messo a segno dei furti: segnalazioni arrivano da Patrignone e Campoluci.

L'attenzione resta d'obbligo. 

,

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel mirino dei ladri per la quarta volta: raid alle porte del centro. "Tutte le stanze a soqquadro, non ne possiamo più"

ArezzoNotizie è in caricamento