E' il giorno del lutto cittadino: in Duomo l'ultimo saluto a Tanganelli

Ci sarà anche il sindaco Alessandro Ghinelli

E' il giorno del lutto cittadino. Bandiere a mezz'asta e listate in segno di dolore per la vittima del maltempo di Arezzo: Pergentino Tanganelli 72 anni riceverà oggi alle 15:00 in Duomo l'ultimo saluto dalla città.

Alla moglie e ai due figli si stringeranno intorno il sindaco Alessandro Ghinelli, gli amici dell'Olmoponte, delle Acli, gli ex colleghi dell'Agenzia delle Entrate.  Intorno la città a lutto, in base all'ordinanza firmata ieri 

L’intera città di Arezzo è rimasta profondamente colpita e attonita da questo drammatico evento e, interpretando il comune sentire della cittadinanza, il sindaco ha proclamato il lutto cittadino in segno di cordoglio e di partecipazione al dolore della famiglia.
Ai concittadini, alle istituzioni pubbliche, a tutte le organizzazioni pubbliche e private, viene rivolto l’invito a manifestare la propria vicinanza nelle forme più opportune, in rispetto della vittima.

La salma di Tanganelli è stata restituita alla famiglia dopo che ieri mattina si è svolta la ricognizione cadaverica. E fino alla tarda mattinata è esposta alla Croce Bianca di Arezzo per poi dirigersi verso la chiesa più importante della Diocesi, il Duomo dove verranno celebrate le esequie.

Il dolore di Arezzo

Il suo corpo era stato ritrovato da amici e familiari domenica mattina, dopo ore di ricerche, partite la sera prima quando non era tornato a casa. Tanganelli infatti, con la sua Bmw stava cercando di raggiungere l'abitazione ad Olmo, quando ormai la 71 era allagata e chiusa. Passando dalla Ristradelle però si era trovato nel punto sbagliato al momento sbagliato. Di fronte al campo sportivo infatti una grande massa d'acqua era convogliata da più punti e aveva creato un fiume in piena. Lasciata la macchina aveva tentato di proseguire a piedi, ma è stato travolto dall'ondata di fango e detriti che lo hanno trasportato per pochi metri in un canale di scolo dove è stato ritorvato.

"Non posso pensare che non lo rivedrò più, con quella sua camminata sicura, la battuta sempre pronta, la voglia di stare con i bambini" aveva detto con le lacrime agli occhi l'amico dirigente dell'Olmoponte mentre la moglie, rimasta al mare, aveva già intrapreso il viaggio per tornare ad Arezzo, per dare l'ultimo saluto all'uomo della sua vita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un morto per il maltempo ad Arezzo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Malore a scuola: docente trasferita a Siena in codice rosso

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento