Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Via della Costituzione

Fredy, il proiettile integro e le ricostruzioni di quella notte. La verità affidata alle perizie

Nonostante il probabile "rimbalzo", questo proiettile sarebbe rimasto integro

Il proiettile integro, la traiettoria da chiarire, l'ipotesi che forse solo uno dei due ladri sarebbe entrato nel capannone: i dubbi da chiarire sulla vicenda di cui Fredy Pacini, il gommista di Monte San Savino che ha sorpreso e ucciso un ladro, è protagonista sono ancora molti. Per questo i legali hanno da chiesto di prendere tempo prima dell'interrogatorio, affinché vengano depositate le risultanze dell'autopsia e possano essere valutati tutti gli aspetti. Non solo, al pm Andrea Claudiani hanno chiesto svolgere un sopralluogo nel capannone e sabato scorso una piccola porzione del pavimento è stato posta sotto sequestro: è lì che Fredy e i suoi legali avrebbero individuato un segno che a loro avviso dimostrerebbe l'impatto a terra e il conseguente un rimbalzo del proiettile divenuto fatale per il 29enne rumeno. 

Eppure, nonostante il probabile "rimbalzo", questo proiettile sarebbe rimasto integro. Il dettaglio è emerso dagli accertmenti sul corpo di Vitalie Mircea. Tra i prossimi passi quindi ci potrebbe essere una perizia di tipo balistico da acquisire con incidente probatorio. Già nei giorni scorsi, infatti, gli stessi legali non escludevano la possibilità di nominare anche un perito di parte. 

Un'altra novità emergerebbe poi nella ricostruzione della vicenda: il 29enne sarebbe entrato da solo all'interno del capannone, dopo aver mandato in frantumi con il piccone la vetrata, il complice sarebbe rimasto all'esterno. Pacini sentendo i rumori si è spaventato, ha visto dal soppalco dove dormiva la sagoma e ha sparato dall'alto in basso. 

Cosa è poi accaduto starà a Pacini raccontarlo di fronte al pm. Quando? Non appena i risultati dell'autopsia saranno consegnati ufficialmente. In teoria a fine gennaio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fredy, il proiettile integro e le ricostruzioni di quella notte. La verità affidata alle perizie

ArezzoNotizie è in caricamento