Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Pieve Santo Stefano / E45

Frana sulla E45. Dalla perizia: "Crollo dovuto a criticità progettuali e manutenzione carente"

Uno screening accurato ed eseguito nella sola area soggetta al cedimento dove però, stando a quanto portato alla luce dagli ingegneri Antonio Turco e Fabio Canè e dal geologo Simone Mancini, la frana della piazzola di sosta è stata causata da un cedimento strutturale.

Criticità progettuali e manutenzione carente.
Sarebbero questi gli aspetti più rilevanti emersi dalla perizia eseguita sul tratto della E45 in corrispondenza di Pieve Santo Stefano. I metri di manto stradale che nei mesi passati hanno ceduto sono stati passati al setaccio da alcuni esperti incaricati direttamente dal procuratore di Arezzo Roberto Rossi.
Uno screening accurato ed eseguito nella sola area soggetta al cedimento dove però, stando a quanto portato alla luce dagli ingegneri Antonio Turco e Fabio Canè e dal geologo Simone Mancini, la frana della piazzola di sosta è stata causata da un cedimento strutturale.

Si tratta solamente di una primissima anticipazione del corposo dossier stilato appunto dai tecnici incaricati dalla procura.
Dettagli inquientanti che gettano nuovamente benzina sul fuoco e accendono i riflettori sulla grande via di comunicazione che in più di una occasione è stato oggetto di episodi al limite dell'immaginabile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frana sulla E45. Dalla perizia: "Crollo dovuto a criticità progettuali e manutenzione carente"

ArezzoNotizie è in caricamento