Cronaca

Finta clinica di lusso, arriva il processo per il gestore

Finisce davanti a un giudice la vicenda che, tra gli altri risvolti, ha avuto il sequestro temporaneo di un hotel in località La Trappola, nel comune di Loro Ciuffenna. Una struttura immersa nella quiete del Pratomagno che fungeva da clinica di...

Finisce davanti a un giudice la vicenda che, tra gli altri risvolti, ha avuto il sequestro temporaneo di un hotel in località La Trappola, nel comune di Loro Ciuffenna. Una struttura immersa nella quiete del Pratomagno che fungeva da clinica di lusso, un centro servizi integrato alla persona ma abusivo. A tenere le fila A.S., fiorentino, che è accusato di esercizio abusivo della professione di psicologo. E che l'8 maggio avrà la prima udienza in tribunale a Firenze.

La struttura lorese faceva capo a una società con sede a Firenze: una realtà nata con l'intento di offrire percorsi di assistenza per disabilità cognitive. L'anno scorso, era l'aprile del 2017, le indagini dei carabinieri del Nas di Firenze, portarono alla luce una realtà diversa: secondo gli inquirenti i pazienti "stazionavano in un semplice albergo sotto la supervisione di un falso psicologo e di un sedicente psicoterapeuta". Nell'occasione il sindaco di Loro Ciuffenna Moreno Botti ordinò i sigilli all'hotel-clinica per "esercizio abusivo della professione e per mancanza del titolo abilitativo".

I clienti della struttura arrivavano da tutta Italia e i soggiorni - di più giorni - erano assai onerosi, con costi variabili tra i 60 e i 150 euro al giorno. Al momento dei controlli i carabinieri Nas trovarono all'interno della struttura quattro persone: un giovane di 14 anni, una donna di 41, un 27enne e un 52enne. Tutti affetti da disabilità cognitive di vario tipo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finta clinica di lusso, arriva il processo per il gestore

ArezzoNotizie è in caricamento