Cronaca

"Si spacciano per operatori di Federconsumatori, ma è una truffa"

L'allarme dell'associazione che in questi giorni sta ricevendo segnalazioni da numerosi cittadini

"Con l’avvicinarsi dell’entrata in vigore del mercato libero (salvo proroghe Primo Gennaio 2022) si fa sempre più pressante l’attività di alcuni Gestori e/o di Agenzie da essi incaricate per accaparrarsi clienti che dovranno passare al cosiddetto “Mercato Libero”. E lo fanno cercando di ingannare le persone e le famiglie utilizzando in maniera falsa e senza scrupolo alcuno, il nome di Federconsumatori". A denunciarlo è la stessa associazione che spiega di aver ricevuto segnalazioni da parte degli aretini. 

"Ci stanno telefonando numerosi cittadini per segnalarci e chiedere conferma se corrisponde a verità che Federconsumatori contatta con propri addetti cittadini le famiglie, per informarli che la loro bolletta elettrica o del gas è troppo onerosa e, di conseguenza, chiedono di poter verificare. Si tratta di una truffa o quantomeno di tentativi di appropriarsi dei dati deli utenti per proporre contratti con altri gestori che molto spesso non portano alcun vantaggio.

Federconsumatori non ha mai contattato e tantomeno contatta i cittadini né per presunte verifiche sui consumi energetici né per proporre verifiche sulle bollette tantomeno per suggerire presunte tariffe agevolate o convenzioni con chicchessia. Spetta solo ai cittadini in completa autonomia e dopo essersi sincerati della correttezza di coloro che li contattano, (i quali devono fornire i documenti necessari ad individuare: per conto di chi operano; il nome e cognome oppure un codice o un numero identificativo) a cui spetta decidere se accettare o meno le condizioni proposte ed eventualmente cambiare gestore. Sappiate comunque che tutti coloro che si presentano o telefonano millantando di agire in nome di Federconsumatori sono truffatori. 

Invitiamo i cittadini a stare in guardia e non consegnare né dati bancari né dati personali e tanto meno dati relativi alle utenze (luce e gas) a persone che si qualificano come nostri incaricati. La nostra Associazione non ha alcuna possibilità di accesso ai dati relativi agli utenti e, di conseguenza, non può conoscere i consumi di chicchessia.

Invitiamo pertanto i cittadini a farsi dare sempre le generalità o un identificativo da parte della persona dalla quale vengono contattati.

Se il contatto avviene a nome di Federconsumatori vi invitiamo a segnalarlo immediatamente anche per telefono (345 68631297). Provvederemo a sporgere immediata denuncia alla Procura della Repubblica a tutela dei cittadini e del buon nome dell’Associazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Si spacciano per operatori di Federconsumatori, ma è una truffa"

ArezzoNotizie è in caricamento