Cronaca

"La variante Delta colpisce i vaccinati", ma è una fake news creata con un'app da cellulare

Lo screenshot sta girando sui social ma non c'è nulla di vero: l'ex direttore esecutivo dell'Ema non ha mai detto nulla del genere

L'immagine diffusa in rete

Alcuni aretini l'hanno ricevuta su Whatsapp, altri l'hanno scoperta in rete. Molti hanno capito che era una fake news. Ma in altrettanti ha destato seria preoccupazione. Si tratta dell'ennesima fake news, confezionata con una app e diffusa a tappeto sui telefonini. 

Questa volte si tratta di una falsa immagine del Televideo creata appositamente per disinformare. Nell'immagine condivisa migliaia di volte, appare un testo in cui si legge “la variante Delta colpisce soprattutto le famiglie vaccinate”. E per rendere più credibile la bufala, chi l'ha scritta ha aggiunto che a sottolinearlo sarebbe addirittura Guido Rasi, ex direttore esecutivo dell’Agenzia europea del farmaco (Ema).

Rasi naturalmente non ha mai detto nulla del genere come ha confermato il suo ufficio stampa al sito 'Facta'.  E anche la redazione giornalistica del Televideo ha smentito categoricamente di aver dato una simile notizia.

Bibbiena zona rossa? E' una fake news

Come avvenuto più volte in passato, gli autori della fake news avrebbero usato l’app per cellulari Android “Teletext Fake”, commettendo però diversi errori. Come sottolinea Today, in alto a sinistra ad esempio compare la scritta P.237, ma in questa pagina del Televideo dovrebbero comparire solo notizie sportive. Anche il font è inoltre diverso da quello del televideo. Quanto al contenuto inutile dire che si tratta di una balla vera e propria.

Coronavirus, la bufala aretina realizzata con una app da cellulare

Gli studi dell'Istituto superiore di Sanità

Lo dimostrano gli ultimi dati forniti dall’Istituto superiore di sanità. Nei soggetti vaccinati con ciclo completo l'efficacia varia dal 91,0% al 97,4% a seconda delle fasce di età, mentre la protezione dall'infezione tra il 79,8% e l'81,5%. Per quanto riguarda le terapie intensive, se l'efficacia è del 100% tra le persone più giovani, sopra gli 80 anni scende al 96,9%. Infine i decessi: la vaccinazione completa protegge al 100% nelle fasce più giovani, al 98,7% in quella 60-79 e al 97,2% negli over 80.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La variante Delta colpisce i vaccinati", ma è una fake news creata con un'app da cellulare

ArezzoNotizie è in caricamento