Ordinanza 47 che revoca l'attività motoria? E' una fake news: la smentita della Regione

Ha iniziato a circolare una falsa notizia che la Regione Toscana avrebbe revocato l'ordinanza 46 che permette da oggi attività motoria, passeggiate con i figli e uso della bici

"In queste ore sta circolando in chat e social una sedicente ordinanza numero 47 con cui si revoca l’ordinanza 46 - ovvero l’ordinanza che, a partire da oggi, consente l’attività motoria nel perimetro comunale. Oltre alla revoca il testo in circolazione prevede gravi sanzioni per i trasgressori. Benché apparentemente simile alle ordinanze autentiche si tratta di un evidente falso. Nel segnalarlo si rende noto che l’Avvocatura regionale è stata già investita del caso. Nella giornata di domani sarà presentata denuncia alle autorità competenti per falso materiale e ideologico." 

E' la stessa Regione Toscana che smentisce la notizia e annuncia la denuncia per la diffusione di documenti falsi. Resta infatti interamente in vigore l'ordinanza numero 46, annunciata prima dal governatore Rossi e poi messa nero su bianco null'atto pubblico emesso il 29 aprile, due giorni fa. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cosa contiene l'ordinanza 46, quella in vigore?

Da venerdì 1° maggio sarà consentito svolgere attività motoria, a piedi o in bicicletta, nell’ambito del proprio comune. Queste attività saranno possibili in modo individuale o da parte di genitori con i propri figli minori, di accompagnatori di persone non completamente autosufficienti o di residenti nella stessa abitazione. Tutte le attività dovranno iniziare dalla propria abitazione e concludersi presso la stessa. In nessun caso per praticare le attività motorie sarà consentito l'uso di mezzi pubblici o privati per gli spostamenti. Tra genitori e figli minori, residenti nella stessa abitazione, così come tra accompagnatore e persona non pienamente autosufficiente, inoltre, non sarà necessario mantenere il distanziamento sociale che resta invece necessario verso tutti gli altri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • LIVE | Elezioni, seconda proiezione Toscana: Giani 47,2% e Ceccardi 40,8%. Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento