rotate-mobile
Cronaca

Facebook oscura duemila account italiani della rete No Vax. Avevano attaccato anche ad Arezzo

Bannati dai social dopo le valanghe di commenti postati per colpire medici, testate giornalistiche e personaggi politici. Nei giorni scorsi attività di "brigading" anche contro ArezzoNotizie e il sindaco Ghinelli

Bannati dai social dopo le valanghe di commenti no vax postati per colpire medici, testate giornalistiche e personaggi politici, definiti "sostenitori dei nazisti" e della "dittatura sanitaria". Meta, la società madre di Facebook e Instagram, ha rimosso una serie di account, circa duemila, collegata al movimento anti-vaccinazione chiamato V_V che ha avuto origine in Italia e in Francia. 

Casi eclatanti si sono registrati anche ad Arezzo nell'ultimo periodo. Le pagine Facebook di ArezzoNotizie, Teletruria, ArezzoTv, QuiNewsArezzo, L'Ortica e anche i profili social del sindaco Ghinelli e del vicesindaco Tanti erano stati presi di mira, con centinaia di commenti inneggianti alle posizioni no vax

Come riporta l'Ansa, nei mesi scorsi è stata messa in piedi una vera e propria azione di squadrismo online, chiamata "brigading". La rete V_V ha molestato in massa le persone sui social media, tra cui Facebook, YouTube, Twitter e VKontakte, ma era Telegram la piattaforma usata maggiormente per coordinare gli attacchi. La stretta sulla sicurezza è stata intrapresa in diversi paesi grazie alla collaborazione con governi, polizia e altre società tecnologiche. In Italia un'inchiesta delle procure di Genova e Torino ha portato a una lunga serie di perquisizioni.

"Le persone dietro questa attività hanno fatto affidamento su una combinazione di account autentici, duplicati e falsi per commentare in massa i post di pagine, realtà editoriali e singoli individui per intimidirli e metterli a tacere - hanno spiegato Nathaniel Gleicher e David Agranovich, che in Meta sono a capo delle divisioni sicurezza e minacce. I nostri sistemi automatici e di revisione hanno preso provvedimenti contro i loro commenti e account, per varie violazioni degli standard della community". 

Gli account associati all'azione di "brigading" sono stati rimossi, ma non sono stati bannati tutti i contenuti di V_V. L'attività di monitoraggio da parte di Meta ovviamente continuerà, con la garanzia che verranno presi provvedimenti qualora fossero rilevate ulteriori violazioni.

Una matrice simile potrebbe avere l'attacco alla scuola Tricca su cui stanno indagando le forze dell'ordine aretine, vista la firma lasciata sull'asfalto (una "W" cerchiata) che ricorre anche nei messaggi lasciati dal collettivo che ha orchestrato gli attacchi social.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Facebook oscura duemila account italiani della rete No Vax. Avevano attaccato anche ad Arezzo

ArezzoNotizie è in caricamento