rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Cronaca

Ex operaio Sacfem morì per un mesotelioma, la famiglia: "Colpa dell'amianto". Chiesti oltre 2 milioni e mezzo di risarcimento

E' stato l'avvocato Guido Cosulich a presentare l'incartamento in tribunale: ci sono cartelle sanitarie che attestano il calvario dell'uomo e certificazioni della malattia

La richiesta di risarcimento sul tavolo del giudice del lavoro di Arezzo è ingente: oltre due milioni e mezzo di euro. Ad avanzarla sono stati i familiari di un ex operaio Sacfem morto nel 2016 a 83 anni a causa di un mesotelioma pleurico. Una terribile malattia quella che lo strappò ai propri cari che, stando alla tesi dei familiari, sarebbe stata causata dall'amianto presente nei stabilimenti Sacfem.

E' stato l'avvocato Guido Cosulich a presentare l'incartamento in tribunale: ci sono cartelle sanitarie che attestano il calvario dell'uomo e certificazioni della malattia.

E' il terzo caso nell'Aretino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex operaio Sacfem morì per un mesotelioma, la famiglia: "Colpa dell'amianto". Chiesti oltre 2 milioni e mezzo di risarcimento

ArezzoNotizie è in caricamento