Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Aveva un documento falso per restare in Italia nonostante l'espulsione: arrestato

L'uomo, scoperto dagli agenti della Polstrada di Battifolle nel tratto aretino della A1, è stato processato e nuovamente espulso dall'Italia

La Polizia Stradale di Arezzo ha intercettato e arrestato, lungo l’Autostrada del Sole, un cittadino ucraino trovato in possesso di un falso documento di identità che utilizzava per soggiornare nel territorio italiano nonostante fosse giù stato espulso. 

Erano circa le 5.30 di lunedì quando una pattuglia della Sottosezione di Battifolle ha fermato per un controllo una Audi A4 con targa italiana. A bordo c'erano due persone: due cittadini ucraini. 

L’atteggiamento e le motivazioni del viaggio non hanno convinto gli agenti che hanno deciso di approfondire gli accertamenti. E' così emerso che la carta di identità fornita dal conducente era falsa e che l'uomo era già stato espulso con provvedimento dalla Prefettura di Prato nel luglio del 2019. 

Arrestato e condotto davanti al Giudice, l'uomo è stato condannato e nuovamente espulso dall’Italia, oltre che multato per oltre 5.000 euro per guida senza patente: quella esibita durante il controllo è risultata infatti falsa.

"Il compagno di viaggio è stato, invece, denunciato a piede libero perché risultato in possesso, anche lui, di una patente falsa ma, a differenza dell’altro, titolare di un regolare permesso di soggiorno". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aveva un documento falso per restare in Italia nonostante l'espulsione: arrestato

ArezzoNotizie è in caricamento