Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Esercito a Saione. Residenti e commercianti della zona compatti: "Niente militari"

Sull'eventualità di aderire al progetto Strade Sicure intervengono i cittadini ai quali è stato chiesto di esprimersi in merito

 

Esercito sì o esercito no?
Lungo le strade di Saione, così come proposto durante le passate sedute del consiglio comunale di Arezzo, potrebbe essere impiegato personale militare. L'idea è quella di aderire, come città, al progetto "Strade sicure". Un'iniziativa che ha già trovato applicazione in altre località italiane e che mira alla tutela di centri sensibili.

A suo tempo fu il consigliere di maggioranza Chierici a presentare un'interrogazione attraverso la quale veniva richiesta l'adesione al progetto con particolare attenzione per il quartiere di Saione.

Un'idea che trovò da subito sia pareri contrastanti cje favorevoli spaccando in due la città.

Viaggio a Saione Il quartiere che non molla

Ma i cittadini? I commercianti, residenti e frequentatori del quartiere cosa ne pensano? Come giudicano la proposta?

E' proprio per dare risposta a queste domande che ancora una volta i microfoni di Arezzo Notizie sono scesi per strada ed hanno interpellato i diretti interessati.

C'è chi "l'esercito lo metterebbe ovunque", chi invece "non lo ritiene necessario" e chi invece non si sbilancia, non prende una posizione netta evidenziando le qualità e i difetti dell'una e dell'altra eventualità.

Ma sono soprattutto i "saionesi" a trovare la misura poco necessaria.
Stranamente a quanto ipotizzabile, chi abita il quartiere non ritiene che strade e piazze di questo angolo di Arezzo siano così pericolose e infrequentabili. 

"Certo i problemi ci sono - ci raccontano - ma invece dell'esercito perché non andiamo a Saione a giocare a calcio tutti insieme? Perché non facciamo un giro per il mercato? O usciamo a mangiare una pizza?".

In copertina le interviste.
(Riprese Enrica Cherici e Matteo Marzotti)


 

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento