Morto con l'aliante, un ingegnere aeronautico farà luce sulla tragedia

La Procura di Arezzo è in stretto contatto con l'Enac: attesa per il dissequestro della salma e dei funerali di Enzo Acanti

Sarà un ingegnere aeronautico a ricostruire nel dettaglio quel che è accaduto nell'aviosuperficie del Podere Sant'Apollonia, nel tragico primo pomeriggio di ieri. I contatti tra la procura di Arezzo e l'Enac, l'Ente nazionale dell'aviazione civile, sono fitti e nei prossimi giorni non è escluso un nuovo sopralluogo nel campo di volo, dopo quello effettuato ieri dai carabinieri della stazione di Castiglion Fiorentino (Compagnia di Cortona) guidati dal luogotenente Donato Amodio. Successivamente, potrebbe essere eseguita una perizia da parte di una figura tecnica competente in materia aeronautica, un ingegnere appunto, per stabilire eventuali responsabilità.

Il dissequestro della salma e il funerale

Dopo la morte di Enzo Acanti, 73enne di Faella (Casteldfranco Piandiscò), precipitato a bordo del suo aliante nelle fasi di decollo, la Procura di Arezzo ha aperto - come da prassi - un fascicolo. Nessuna persona è ancora formalmente indagata, eventualmente si procederebbe per omicidio colposo. Il magistrato titolare dell'inchiesta è il sostituto procuratore Angela Masiello. A poco più di 24 ore dalla tragedia deve essere ancora stabilito se (ed eventualmente quando) eseguire l'autopsia sul corpo, che si trova nella sala mortuaria dell'ospedale San Donato di Arezzo a disposizione della magistratura. Nelle prossime ore verrà presa una decisione, poi arriverà il nulla osta per la restituzione della salma  ai familiari e quindi si potrà svolgere il funerale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cosa è successo a Castroncello?

ll dramma - come raccontato - si è consumato poco dopo le 14 di ieri, nelle fasi del decollo. Enzo Acanti era a bordo del suo nuovo aliante bianco e cercava di prendere quota, agganciato al verricello manovrato da Antonello Budini Gattai, titolare della struttura di Castroncello, nel comune di Castiglioon Fiorentino. Qualcosa però è andato storto, una manovra imprevista del pilota dell'aliante - ha raccontato il proprietario del campo di volo -, e le correnti hanno causato uno stallo del velivolo a 20-30 metri di altezza, poi la caduta in un campo di grano vicino. L'aliante si è spezzato, Enzo è morto sul colpo, replicando la tragica fine del fratello Paolo, pilota di ultraleggeri, avvenuta nel 2009 in Valdarno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Corsa a sindaco, tutti i risultati che hanno portato al ballottaggio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento