E45, slitta ancora la decisione sulla riapertura: "48 ore per valutare gli accertamenti dei consulenti della Procura"

La procura ha sottolineato che ovviamente sarà la sicurezza il primo requisito da rispettare.

Prende tempo la Procura di Arezzo. Quello necessario alla valutazione degli incartamenti ai quali stanno ancora lavorando i due consulenti incaricati di compiere ulteriori verifiche sul viadotto Puleto. La decisione sulla eventuale riapertura del tratto di E45 sotto sequestro tra Valsavignone e Canili potrebbe essere presa anche tra 48 ore. E gli esiti sono ancora tutti da vedere.

La procura ha sottolineato che ovviamente sarà la sicurezza il primo requisito da rispettare. E proprio per capire se ci siano soluzioni che possano garantirla in caso di riapertura si starebbero dilungando i periti. Anas avava avanzato un ventaglio di proposte che sarebbe stato preso in considerazione dalla Procura. I consulenti tencici non solo li hanno valutati ma potrebbero anche tentare di trovare il modo, con specifici suggerimenti, di renderli attuabuli. Ma si tratta al momento solo di ipotesi sulla carta, per le quali ci vogliono calcoli e riscontri dall'esito per niente scontato. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto il meteo non promette nulla di buono. Per mercoledì sono previste nuove perturbazione e non sono escluse deboli nevicate. Una situazione che preoccupa i residenti delle zone circostanti al viadotto, obbligati a percorrere una viabilità alternativa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento