Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Pieve Santo Stefano

E45, corsa di Anas sui lavori: ma mancano ancora segnali, semafori e autovelox. "Apertura a rischio slittamento"

Questa mattina il sopralluogo dei Carabinieri della Procura di Arezzo. Ecco il punto sull'avanzamento dei lavori.

Sopralluogo dei Carabinieri forestali della Procura di Arezzo questa mattina sul tratto di E45 sotto sequestro. I militari si sono recati sul viadotto Puleto per verificare lo stato di avanzamento dei lavori di adeguamento richiesti dal Procuratore Rossi per permettere la riapertura del tratto che ad oggi sta dividendo in due l'Italia.

E' stato fatto quindi un punto sullo stato dei lavori: questa mattina era già stata installata la segnalatica gialla nel tratto che precede l'interruzione. Lavori quasi terminati anche sui giunti, dove era previsto il montaggio dei sensori per il controllo del ponte.

Sempre oggi Anas ha iniziato la rimozione dei resti del camion che per un terribile incidente, nel quale perse la vita il guidatore, precipitò sotto al viadotto. 

Ancora da montare la segnaletica sul ponte, i semafori che dovranno essere posti all'inizio e alla fine del tratto e gli autovelox. 

Interventi che pare richiedano ancora tempo, tanto che la Procura starebbe pensando di far slittare di qualche giorno l'apertura. Probabilmente fino alla prossima settimana. Solo quando tutti gli accordimenti saranno presi sarà possibile transitare (solo per il traffico leggero) sul tratto di E45.

Sul tratto poi sarà disposto anche personale di presidio, composto da dipendenti Anas e forze dell'ordine, che dovrà svolgere controlli sul traffico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E45, corsa di Anas sui lavori: ma mancano ancora segnali, semafori e autovelox. "Apertura a rischio slittamento"

ArezzoNotizie è in caricamento