Venerdì, 25 Giugno 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giostra, Sant'Andrea vince un'edizione da record: pioggia di 5. Vedovini da urlo, re della piazza

Una pioggia di cinque, tre spareggi disputati e una carriera ripetuta. E' questa, in estrema sintesi, l'incredibile Giostra del Saracino - la 130esima -  disputata oggi e vinta da Porta Sant'Andrea con la bellezza di  24 punti. Una Giostra di...

Una pioggia di cinque, tre spareggi disputati e una carriera ripetuta. E' questa, in estrema sintesi, l'incredibile Giostra del Saracino - la 130esima - disputata oggi e vinta da Porta Sant'Andrea con la bellezza di 24 punti.

Una Giostra di altissimo livello tecnico, partita in modo scoppiettante (in totale 8 colpi da 5 punti) con due quartieri che hanno marcato subito il punteggio più alto (Sant'Andrea e Santo Spirito) poi Porta del Foro e Porta Crucifera che si sono fermati al 4. Vannozzi ha anche ripetuto la sua carriera perché disturbata.

Una giornata nella quale non sono mancate le tensioni, sopra la lizza ma anche nel resto della piazza. Oltre alla carriera ripetuta, ci sono infatti state scaramucce in vari angoli della piazza, presto sedati.

Ma partiamo dall'inizio. A rompere il ghiaccio è stato Vedovini, veterano di Porta Sant'Andrea che in sella al suo candido Peter Pan ha mostrato subito di fare sul serio. E infatti ha marcato 5 punti. La risposta del secondo quartiere, Porta Santo Spirito, è stata data in modo forte e chiaro da Gian Maria Scortecci. In sella a Napoleone ha pagato con la stessa moneta: un altro cinque. Terzo quartiere in lizza è stato Porta del Foro, che ha schierato Andrea Vernaccini. Il cavalieri ha difeso i colori giallocremisi con un bel 4, accolto forse timidamente dalla piazza.

Con la carriera di Alessandro Vannozzi, primo giostratore in lizza per Porta Crucifera - in sella a Merlino - si è scatenato il caos. Il punteggio, un 4, è stato messo in discussione: la carriera, dicevano i quartieristi guidati dal capitano Niccolò Cherici Mascagni, è stata disturbata da un operatore delle forze dell'ordine che ha attraversato la lizza. Alla fine il maestro di campo Dario Bonini ha fatto ricorrere la carriera. Oltre un quarto d'ora d'attesa tra una carriera e l'altra. Ma nulla è cambiato ai fini della classifica: Vannozzi ha marcato ancora 4 punti.

Poi il secondo giro di carriere. Cherici per Sant'Andrea e Cicerchia per Santo Spirito hanno marcato 4 punti. Quindi la volta di Porta del Foro: con Andrea Carboni i giallo cremisi sono tornati in gioco. Il giovane giostratore infatti ha marcato 5 punti e ha traghettato il quartiere agli spareggi, regalando momenti di grande gioia ai quartieristi: era dal 2007 infatti che il quartiere non marcava 5 punti, dieci giostre fa.

Ultimo in lizza Fardelli di Porta Crucifera, che ha cercato il 5 ma ha marcato 4 punti, facendo uscire di fatto il proprio quartiere dalla competizione.

A questo punto hanno preso il via gli spareggi. Prima con tre quartieri, poi con due.

Nel primo spareggio ancora due pomodori colpiti: a segno sono andati il biancoverde Vedovini e il gialloblù Cicerchia. Porta del Foro è uscita invece di scena, con un due colpito da Carboni mentre cercava il 5. Escono alla competizioni, ma a testa alta, con i giostratori applauditi da tutta la piazza.

A questo punto è stato tutto un testa a testa tra Sant'Andrea e Santo Spirito. Nel quale si è combattuto a suon di cinque fino all'ultimo, quando il colpo di Cicerchia ha tenuto con il fiato sospeso tutta la piazza. Era tra il 5 e il 2. E' stata necessaria una lunga misurazione, poi il verdetto. E la lancia d'oro è volata via, in piazza San Giusto.

In diretta da piazza Grande @EnricaCherici @MattiaCialini @ClaudiaFailli @NadiaFrulli

Si parla di

Video popolari

Giostra, Sant'Andrea vince un'edizione da record: pioggia di 5. Vedovini da urlo, re della piazza

ArezzoNotizie è in caricamento