Due arresti e numerose denunce: il bilancio della Polizia nel fine settimana

Quattro denunce per lesioni personali e ingiurie, cinque fogli di via obbligatori e un arresto: è il bilancio dell'attività della divisione Anticrimine della Questura di Arezzo degli ultimi giorni. Ed essere denunciati sono stati  due cittadini...

Polizia-5

Quattro denunce per lesioni personali e ingiurie, cinque fogli di via obbligatori e un arresto: è il bilancio dell'attività della divisione Anticrimine della Questura di Arezzo degli ultimi giorni.

Ed essere denunciati sono stati due cittadini italiani, A.R. del 1952 e M.R. del 1959, per i reati di lesioni personali e danneggiamento il primo, per minaccia il secondo; una cittadina rumena, P.A.E. del 1978 per ingiurie e lesioni personali; una cittadina somala, K.M.Z. del 1969 per ingiurie e lesioni personali.

Sono stati inoltri emessi 5 fogli di via obbligatori con divieto di ritorno, per un periodo di tre anni, nei comuni di Arezzo e Castiglion Fiorentino nei confronti di 3 cittadini rumeni e due cittadini italiani di origine campana.

Gli stessi agenti dell'Anticrimine, nella giornata di sabato 16 gennaio, hanno arrestato cittadino italiano, A.M. del 1987 in quanto colpito da ordine di carcerazione per sconto di pene cumulate relative a vari procedimenti penali a suo carico per violazioni alla normativa sugli stupefacenti (detenzione e spaccio). Il provvedimento è stato eseguito mediante sottoposizione alla pena alternativa della detenzione domiciliare per un 7 mesi e 20 giorni.

Un fermo ieri anche da parte della Sezione Volanti. Nell’ambito di mirate perlustrazioni volte al rintraccio di autovetture segnalate come sospette di avere a bordo soggetti dediti alla commissione di furti in abitazione, gli agenti hanno fermato nelle vie cittadine una BMW con a bordo tre cittadini di nazionalità romena. In seguito ad accertamenti incrociati sulle banche dati a disposizione delle Forze di Polizia, uno degli occupanti dell'auto, M. A., 16.10.1992, è risultato sottoposto alla misura della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Olbia, emesso dal Tribunale di Tempio Pausania, con validità di tre anni. Riscontrata la violazione di tali obblighi in forza di quanto previsto dalla nuova normativa in materia di misure di prevenzione, gli operatori della Polizia di Stato hanno arrestato il giovane.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento