Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca

Cocaina e botte alla figlia 14enne: mamma condannata

Celebrato oggi il processo: sul banco degli imputati una 45enne accusata di maltrattamenti. Condanna a 2 anni e 6 mesi

tEra accusa di aver fatto consumare droga e alcol alla figlia 14enne e di averla maltrattata. Per questo una 45enne aretina è stata condannata questa mattina presso il tribunale di Arezzo.

La drammatica vicenda risale a diversi mesi fa e si è consumata in Casentino. La situazione venne alla luce in un ospedale dell'aretino dove la giovanissima fu ricoverata in seguito alle percosse ricevute: era il 1 luglio del 2018. Di fronte ai medici la 14enne ha trovato il coraggio di raccontare la sua verità:  ha detto ai sanitari di consumare la cocaina che le veniva data dalla mamma, di aver consumato alcolici e di essere stata picchiata più volte. Un inferno tra le pareti domestiche, quello descritto dall'adolescente, che sarebbe andato avanti per almeno 4 mesi prima del ricovero. Un racconto che alle orecchie dei medici è apparso come una chiara richiesta di aiuto: e così si sono mobilitati.

Rigettata la richiesta di perizia sulla capacità della ragazzina

Durante il processo, celebrato di fronte al collegio presieduto dal giudice Gianni Fruganti, la pm Chiara Pistolesi aveva chiesto una condanna a 6 anni. Oggi il verdetto: due annu e mezzo di reclusione per la mamma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina e botte alla figlia 14enne: mamma condannata

ArezzoNotizie è in caricamento