"Strano giro" in bar e il cane segugio scopre la droga. Arrestato un operaio, denunciato anche il barista

I carabinieri sono intervenuti a Bucine in un bar che aveva destato sospetti per le frequentazioni e così hanno rinvenuto la droga

I carabinieri della stazione di Levane, con l’aiuto del cane “Csita” del nucleo cinofili di Firenze, hanno effettuato uno specifico servizio presso un bar di Bucine, dove ripetute segnalazioni avevano indicato uno “strano giro” all’interno.

Dopo un periodo di monitoraggio, i militari della stazione levanese hanno fatto irruzione all’interno dell’esercizio pubblico e, grazie anche all’intervento del cane, sono riusciti a recuperare quasi un etto e mezzo di marijuana, posta sia addosso ad un operaio edile che è stato arrestato, sia in alcuni punti del locale; altre tre persone presenti, addosso ad alcune di esse è stata trovata una modica quantità di stupefacente, sono state deferite in stato di libertà, in quanto ritenute complici dell’arrestato. Una di essere risulta essere il barista mentre l’altra un’addetta delle pulizie del locale. 

I militari hanno esteso la perquisizione anche alle abitazioni di tutti i soggetti, rinvenendo una modica quantità di marijuana anche a casa dell’arrestato, un albanese operaio nell’edilizia.

Per lo straniero è stato disposto il trattenimento in cella di sicurezza in attesa del processo con rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Una tempesta ferma due treni, sfonda finestrini e ferisce i passeggeri. Maxi esercitazione in provincia di Arezzo

  • Incidente lungo la Regionale 71. Due giovani ferite

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Runner 45enne in arresto cardiaco, ragazza in bici si ferma e gli fa il massaggio al cuore: salvato

  • Un aretino con Flavio Insinna all'Eredità su Rai Uno

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento