Cronaca

Dramma in A1: lo schianto e poi l'auto in fiamme. Coppia muore in Valdichiana

Uno schianto feroce. E poi lo stridio delle lamiere che toccano l'asfalto. Di colpo un tonfo secco e le fiamme avvolgono completamente la Dacia grigia. Hanno perso la vita così le ultime due vittime delle strade dell'Aretino. Un uomo e una...

MORTALE-A1-2

Uno schianto feroce. E poi lo stridio delle lamiere che toccano l'asfalto. Di colpo un tonfo secco e le fiamme avvolgono completamente la Dacia grigia.

Hanno perso la vita così le ultime due vittime delle strade dell'Aretino.

Un uomo e una donna, marito e moglie: Attilio Vitale, 81 anni, e Luigia Loffredo, 76. Erano partiti da Lecco, per raggiungere le località del sud Italia, di dove erano originari. Alle 15,30 di ieri pomeriggio i mezzi di soccorso stradale sono intervenuti al chilometro 384,5 dell'A1. Lungo la corsia sud, in direzione Roma, un'automobile si è incendiata dopo essersi schiantata contro un muro di contenimento. Al loro interno l'anziana coppia. L'identità delle vittime per lunghe ore è rimasta un'incognita poiché nell'incendio sono andati distrutti documenti e quant'altro potesse permettere la loro identificazione. Unico elemento a salvarsi è stata la targa. E' proprio attraverso di essa che le forze dell'ordine e le autorità competenti hanno cercato di contattare i familiari. Le salme dei due sono state affidate alla medicina legale dell'ospedale di Nottola. Mentre la procura di Siena sta cercando di fare chiarezza sulle cause del sinistro: resta da stabilire se i due siano deceduti sul colpo oppure, asfissiati dal fumo. Stando alle testimonianze raccolte sul posto dagli agenti della Polstrada di Battifolle, il guidatore avrebbe improvvisamente sbandato e qualche istante dopo, non riuscendo a rimettere l'auto in carreggiata, sarebbe uscito dalle corsie per schiantarsi contro il muro di contenimento.

Poco dopo le fiamme hanno avvolto il veicolo.

Le operazioni di bonifica e messa in sicurezza sono state affidate e condotte dai vigili del fuoco di Arezzo, Siena e Cortona. Vana la corsa dei mezzi dell'emergenza urgenza. All'arrivo dei sanitari sul posto non c'è stato niente altro da fare che constatare il decesso dei due viaggiatori.

Una tragedia infinita che si colloca in uno dei periodi più neri per la provincia di Arezzo e le morti da incidente stradale.

Soltanto 24 ore prima, ad una manciata di chilometri dal luogo dell'ultimo schianto (km 364 direzione sud) un uomo di 86 anni è deceduto in un altro incidente stradale avvenuto lungo il tratto aretino dell'A1. /cronaca/automobile-fiamme-a1-due-persone-decedute-secondo-mortale-24-ore/ Ma non è ancora tutto perché l'incidente di ieri è avvenuto proprio mentre a Viciomaggio, frazione del comune di Civitella in Valdichiana, amici e parenti davano l'ultimo saluto a Roberta Basagni , la giovane donna, rimasta anche lei uccisa in un altro incidente da una strada che sembra non voler perdonare.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dramma in A1: lo schianto e poi l'auto in fiamme. Coppia muore in Valdichiana

ArezzoNotizie è in caricamento