Dopo appello di Sandro il ladro fa ritrovare la borsa con la patente da guida turistica: "Adesso cambia vita"

"Io credo che si possa ancora sperare e che parlando con la gente si possa ottenere un gesto come questo." E' Sandro Farinelli che parla al telefono, contento di poter raccontare la storia a lieto fine. Aveva lanciato un messaggio accorato al...

sandro-farinelli

"Io credo che si possa ancora sperare e che parlando con la gente si possa ottenere un gesto come questo."

E' Sandro Farinelli che parla al telefono, contento di poter raccontare la storia a lieto fine. Aveva lanciato un messaggio accorato al ladro che gli aveva rubato il borsetto dal furgoncino parcheggiato mentre scaricava le medicine in via del Trionfo, un messaggio che non ci aveva lasciato indifferenti ad al quale avevamo dedicato un articolo, dal quale Sandro lanciava il suo appello al ladro chiedendogli di fargli riavere il contenuto prezioso della borsa. I documenti e sopratutto la patente da guida turistica che tanto si era sudato studiando per l'esame da autodidatta perché non poteva allontanarsi dal lavoro.

Ebbene adesso tutto è tornato in suo possesso, a parte i contanti ovviamente:

"Comunico a tutti coloro che non ci credevano che il ladro, o chi per lui, ha fatto ritrovare la borsa, dentro c'era tutto, mancavano solo i soldi. Ringrazio tutti quelli che mi hanno voluto dimostrare solidarietà, dagli amici delle farmacie ai conoscenti, alle persone care.

È stata una brutta esperienza che si è conclusa meglio di come è cominciata."

Eppure in pochi avevano creduto che questo fosse possibile come racconta lo stesso Sandro:

"Perché hai scritto al ladro?" mi hanno detto in tanti "cosa speri di ottenere?"

Commenti di questo genere ne ho ricevuti parecchi, ma io ci ho fortemente creduto, e ringrazio voi che avete dato risalto al furto, sicuramente avete contribuito alla sua restituzione."

E stata la polizia stradale a chiamare Sandro dicendo che erano venuti in possesso del maltolto e glielo hanno restituito.

Ed infine, pieno di fiducia verso il prossimo, Sandro lancia un altro appello al ladro, perché cambi vita:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Mi rivolgo sempre a te che per questa volta hai restituito il mal tolto: se è vero che questo paese fa schifo, perché è già pieno di ladri, dal Governo in giù, è anche vero che ognuno di noi ha il potere di cambiarlo, non certo partendo dal Governo, ma da quello che decide di fare appena apre gli occhi al mattino. Puoi cambiare anche tu: devi tirare fuori le palle e decidere di farlo accadere. Solo tu puoi essere il tuo miracolo, solo tu puoi decidere di cambiare ora. Questa è l'unica legge che vale per ogni essere umano.

Condividiamo questo suo appello, perché forse il diretto interessato potrebbe leggerlo. E se con il nostro lavoro avessimo contribuito anche solo in minima parte ne siamo felici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento