rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca

Sorpresi in A1 con documenti falsi e oggetti da scasso: arrestati

Due giovani si erano dichiarati turisti: ma non avevano bagagli. Avevano con sé picconi e cacciaviti.

Sono stati sorpresi in A1 con ducumenti falsi e con un carico di oggetti utilizzabili per mettere a segno dei furti. Per questo due giovani di nazionalità cilena, di 29 e 18 anni sono stati arrestati dalla Polizia Stradale di Arezzo.

L'episodio è avvenuto nel pomeriggio di ieri. Erano le 18,20 circa, quando in carreggiata nord (al chilometro 354)  gli agenti hanno svolto un controllo sui passeggeri di una Peugeot 108, con targa italiana e con due persone a bordo proveniente dal casello di Roma nord.
Il conducente ha esibito agli agenti della Sottosezione di Battifolle, una patente di guida ed un passaporto peruviano, mentre il passeggero ha mostrato un passaporto argentino.
Gli agenti però si sono subito accorti che quei documenti avevano qualcosa di strano. Inoltre l’auto era stata noleggiata "ma i due - spiega la Stradale in una nota - non sembravano proprio dei turisti, visto che erano privi di bagagli e senza alcuna chiara idea su dove fossero diretti".
Sono scattati così ulteriori accertamenti: "è stato eseguito un accurato controllo sui documenti attraverso la lampada di Wood e un microscopio da alto ingrandimento accertando che i documenti erano inequivocabilmente falsi".
I due giovani sono stati fotosegnalati: gli agenti hanno scoperto che si trattava di due cittadini cileni, di 28 e 19 anni, con a carico piccoli pregiudizi di polizia per pregresse attività illecite commesse sul territorio nazionale.
E' stata quindi eseguita anche una perquisizione personale che ha permesso di trovare in loro possesso, senza alcuna giustificazione, vari utensili quali due picconi privi di manico, spadini, martelli e cacciaviti.
I due sono stati arrestati per il possesso di documenti validi per l’espatrio falsi e denunciati anche per avere fornito false generalità agli agenti e per il possesso di strumenti atti allo scasso.
Il conducente è stato anche sanzionato con 5mila euro perché al volante senza essere munito della patente di guida considerato che, quella peruviana che aveva esibito agli agenti, è risultata anch’essa falsa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi in A1 con documenti falsi e oggetti da scasso: arrestati

ArezzoNotizie è in caricamento