Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Centro Storico / piazza San Jacopo

Dimesso il giovane aggredito con un collo di bottiglia. Si stringe il cerchio su chi ha scagliato i fendenti

Svolta nelle indagini: la Squadra mobile di Arezzo avrebbe già individuato le persone accusate di aver ferito il giovane

Il giovane ferito è stato dimesso e i suoi aggressori avrebbero le ore contate. Le indagini della Squadra mobile della Polizia di Arezzo - guidata dal neo comandante Sergio Leo - sulla violenta aggressione che si è consumata questa notte a ridosso di piazza San Jacopo, stanno dando i primi esiti. Le persone che avrebbero ferito con un collo di bottiglia un 27enne (sembrerebbe siano almeno due) sarebbero infatti già state individuate.

Gli inquirenti poche ore dopo il fatto hanno acquisito le immagini delle telecamere di sorveglianza della zona: forse potrebbero essere stati proprio alcuni frame, uniti agli elementi raccolti dagli agenti accorsi sul posto, ad indicare chi ha scagliato i fendenti.

La vicenda, dai contorni ancora tutti da chiarire, ha colpito molto gli aretini: ieri in tanti affollavano il centro di Arezzo, dove si è svolta la Prova Generale della Giostra del Saracino e la notizia dell'aggressione si è diffusa velocemente. Il fatto non avrebbe comunque nessun legame con la manifestazione.

L'aggressione e i soccorsi

Il giovane è stato trovato in un lago di sangue dai soccorritori (come mostra la foto di copertina) nell'angolo tra piazza San Jacopo e via Margaritone. Sul posto è arrivata l'ambulanza della Misericordia di Arezzo, l'automedica e la polizia di stato. Il 27enne è stato stabilizzato e trasportato in codice rosso all'ospedale San Donato di Arezzo. In un primo momento le sue condizioni sembravano critiche. Fortunatamente, i fendenti che hanno raggiunto il giovane alla testa e alle braccia non hanno colpito organi vitali: questo pomeriggio è stato dimesso con una prognosi inferiore ai 30 giorni. 

L'aggressione, stando a quanto ricostruito nelle prime ore dagli investigatori, sarebbe scaturita per futili motivi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dimesso il giovane aggredito con un collo di bottiglia. Si stringe il cerchio su chi ha scagliato i fendenti
ArezzoNotizie è in caricamento