Di nuovo gli hacker degli insulti, assalto al gruppo "Sei di Arezzo se..."

Nuovo attacco hacker ai danni di un affollato gruppo facebook aretino. Questa volta è finito nel mirino degli assaltatori di pagine sociali "Sei di Arezzo se...", a cui avevano aderito oltre 11mila profili di Arezzo. Una comunità cresciuta nel...

tastiera-ipad1

Nuovo attacco hacker ai danni di un affollato gruppo facebook aretino. Questa volta è finito nel mirino degli assaltatori di pagine sociali "Sei di Arezzo se...", a cui avevano aderito oltre 11mila profili di Arezzo. Una comunità cresciuta nel corso dei mesi, cementata da post ironici, discussioni accese, scambi preziosi di informazioni, foto della città.

Una rete interessante, sgretolata da un attacco che ha un precedente di rilievo in provincia. I pirati del web che hanno preso possesso del gruppo sono infatti gli stessi che poco più di un anno fa riuscirono a mettere le mani sul gruppo "Nun te regghe più", movimento di protesta anti-casta promossa da Mario Rigli, antiquario-artista di Terranuova Bracciolini, che era riuscito a mettere insieme oltre 85mila iscritti.

Il modus operandi degli assalitori è consolidato: gli amministratori del gruppo vengono estromessi, le chiavi di accesso passano nelle mani degli hacker che si presentano con profili dalle generalità fasulle. Il gruppo sotto attacco viene coperto da una pioggia di insulti (alla città di Arezzo, agli aretini), bestemmie, oscenità. In generale viene preso di mira ciò che del gruppo è collante (in questo caso, Arezzo) e messo alla berlina nella maniera più triviale.

Cosa fare? Poco o nulla. Chi ha attaccato il gruppo lo sta ora gestendo, tanti aretini che ne facevano parte si sono già cancellati. E sono andati a formare un nuovo gruppo: "SEI DI AREZZO SE...". Stavolta, tutto maiuscolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

  • Coronavirus, calo dei casi in Toscana: oggi 962 positivi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento