rotate-mobile
Cronaca

Caso di dengue ad Arezzo: scatta la disinfestazione. Le zone interessate e le precauzioni da adottare

Ad essere colpito dalla malattia è stato un bambino, di rientro da un viaggio in Centro America

Nuovo caso di Dengue ad Arezzo, una patologia virale trasmessa agli esseri umani tramite la punture di zanzara. La malattia sarebbe stata contratta fuori dai confini italiani. L'ultimo caso in provincia è di ieri, a Levanella. Ad inizio settembre, c'era stato inoltre un altro episodio a Montevarchi. In città c'era stato un contagio lo scorso aprile, altri ancora ce n'erano stati in precedenza, nel 2022.

L'ultimo caso aretino

Ad essere colpito dalla malattia  - che si manifesta di solito con febbre, mal di testa, nausea, dolori muscolari e articolari - è stato in quest'ultima circostanza un bambino, di rientro da un viaggio in Centro America. Le sue condizioni non sono gravi. Per alcune zone della città di Arezzo è scattato il protocollo anti diffusione, perché le zanzare potrebbero pungere la persona malata, prelevare così sangue infetto e diffondere utleriomente la patologia in altri soggetti.

L'ordinanza del Comune di Arezzo

E' stata così firmata l'ordinanza da parte del sindaco Alessandro Ghinelli con la quale viene disposta la disinfestazione della zona di via Leone Leoni, dove il paziente ha soggiornato prima del ricovero e l'area circostante l’ospedale San Donato, dove attualmente il piccolo si trova. L’intervento sarà effettuato nella notte tra le 23 di mercoledì 20 e le 5 di giovedì 21 settembre e in caso di pioggia nella notte successiva. Come di consueto, il dispositivo prevede che nelle aree pubbliche, caditoie stradali e pozzetti, aree private, aree verdi di pertinenza delle abitazioni presenti nell’arco di 200 metri dalla struttura sanitaria e dalla zona identificata di via Leone Leoni, gli operatori procederanno alla disinfestazione con insetticidi, tramite interventi sia adulticidi che larvicidi, e con la ricerca e l’eliminazione dei focolai larvali peri-domestici con ispezioni “porta a porta” delle eventuali abitazioni comprese nell’area segnalata. Secondo l’ordinanza, "viene richiesto a tutti i residenti, amministratori condominiali, operatori commerciali, gestori di attività produttive e in generale a tutti coloro che abbiano l’effettiva disponibilità di aree aperte o abitazioni, di permettere l’accesso degli addetti alla disinfestazione per l’effettuazione dei trattamenti e di attenersi a quanto indicato dagli stessi".

Le precauzioni da adottare

Queste le precauzioni da adottare durante il trattamento: rimanere in casa con finestre e porte ben chiuse e sospendere il funzionamento di impianti di ricambio d’aria, tenere al chiuso gli animali domestici e proteggere i loro ricoveri e suppellettili con teli di plastica. Considerato che i prodotti insetticidi potrebbero ricadere sui terreni, si suggerisce, prima del trattamento, di raccogliere la verdura e la frutta degli orti o proteggere le piante con teli di plastica. A seguito della disinfestazione si raccomanda di rispettare un intervallo di 15 giorni prima di consumare frutta e verdura che siano state eventualmente irrorate, lavare abbondantemente e sbucciare la frutta prima del consumo, procedere con guanti lavabili o a perdere alla pulizia di mobili, suppellettili e giochi dei bambini lasciati all’esterno che siano risultati esposti al trattamento. In caso di contatto accidentale con il prodotto insetticida, occorre lavare la parte interessata con acqua e sapone.

Le strade interessate

Le strade interessate nell'area intorno all'ospedale San Donato sono: via Giuseppe Laschi, via Pietro Nenni, via Uguccione della Faggiola, via Giovanni Acuto, via Bettino Craxi, via Giuseppe di Vittorio, via Giovanni XXIII, via Alcide de’ Gasperi, piazza San Donato, via Antonio Pigafetta, via Bartolomeo Diaz, via Amerigo Vespucci, via Curtatone, via Paolo Toscanelli, via Alessandro dal Borro, via Cesare Battisti e via Luigi Cittadini. Mentre nella zona dell’abitazione le vie interessate sono: via L. Leoni, Via B. Varchi, via B. Rossellino, via M. Cervino, via S. Lorentino, via B. Dovizi, via M. Perennio, via M. Falterona, Via della Palestra, Piazzetta di Porta del Foro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso di dengue ad Arezzo: scatta la disinfestazione. Le zone interessate e le precauzioni da adottare

ArezzoNotizie è in caricamento