Cronaca

Delta non è più variante: è diventata virus dominante. Ad Arezzo 144 casi in 3 giorni

Ormai in Italia la prevalenza di questa mutazione è al 95%, il Ministero della Salute individua Delta come principale coronavirus responsabile del Covid. L'unica variante attualmente circolante in Italia, sebbene con numeri molto contenuti, è quella Beta (sudafricana)

Il virus Delta non è più considerato variante, bensì virus prevalente nell'attuale quadro di pandemia Covid. Lo ha stabilito il Ministero della Salute con una circolare del 11 agosto 2021, riporta la Asl Toscana Sud Est. "La sua prevalenza, infatti, supera il 95%. L'unica variante circolante in Italia, con numeri molto contenuti è la Beta (Sud Africa). Per questo la Delta non viene più considerata variante", aggiunge la nota.

Una diffusione rapidissima per la mutazione più contagiosa: nell'Aretino i primi casi di Delta si sono registrati ad inizio luglio. In meno di due mesi è preticamente l'unica forma di coronavirus responsabile del Covid rimasta. L'ultimo report varianti della Asl parla infatti di 144 casi registrati tra il 24 e il 26 agosto in provincia, che si sommano ai 173 senesi e i 198 grossetani (più 2 extra Asl, per completare il quadro dell'area vasta).

C'è solo Delta insomma, per questo la Asl ha deciso di interrompere l'invio dello specifico report, fintanto che non si registrerà l'ingresso sul territorio di ulteriori varianti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delta non è più variante: è diventata virus dominante. Ad Arezzo 144 casi in 3 giorni

ArezzoNotizie è in caricamento